Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > Youtuber > Come diventare YouTuber: audio, suoni e luci come a Hollywood

Come diventare YouTuber: audio, suoni e luci come a Hollywood

Stampa
Come diventare YouTuber: audio, suoni e luci come a Hollywood
Ipa-agency

In questa nuovo episodio del nostro Social Lab dedicato a YouTube aggiungiamo un tassello in più per rendere i vostri video come quelli che vedete al cinema e in TV. Impariamo a usare bene l’audio e le luci, due elementi da non trascurare mai.

L'immagine non è tutto per un bravo YouTuber: anche l'audio gioca un ruolo fondamentale. Che video é se non si sente nulla, ci sono interferenze o la musica copre tutti i dialoghi?

Ecco dunque come gestire l'audio nei vostri contenuti.

CI VUOLE UN BUON MICROFONO

Capita tutti i giorni di sperimentare una situazione poco piacevole, quella di sentire male. Se qualcuno parla troppo sottovoce, se ci sono rumori di fondo, se parlano insieme più persone, se la musica è troppo alta, noi sentiamo male. Ecco, tutte queste situazioni non devono succedere quando girate il vostro video.

La prima cosa quindi da fare è usare un buon microfono da collegare alla telecamera o allo smartphone. Questo punto è essenziale.

COME USARE IL MICROFONO

Abbiamo detto nella seconda lezione che il microfono migliore da usare è chiamato “direzionale”, ha un po’ la forma di una pistola e serve per catturare bene i dialoghi (chi canta usa invece un microfono che assomiglia a un gelato).

Per essere sicuri di ottenere un buon risultato dovete fare due cose semplicissime: tenere il microfono il più vicino possibile a chi parla e ascoltare sempre tutto con una cuffia per rendervi subito conto se c’è un problema. Altro aspetto fondamentale è il silenzio. Quando girate le vostre scene (a meno che non sia voluto), non ci devono essere troppi rumori: niente mamma che grida, niente cane che abbaia, niente tv accesa nella stanza vicina.

UNA COLONNA SONORA PERFETTA

Sentire bene chi parla è importante, ma lo sono anche le musiche di sottofondo, quello che in gergo viene chiamato “colonna sonora”. Purtroppo su YouTube non tutte le canzoni si possono usare. Molti brani famosi sono protetti dai “diritti d’autore”, ovvero da vincoli che prevedono sia l’autorizzazione all’utilizzo sia il pagamento di un contributo. Niente panico però.

YouTube mette a disposizione un ampio archivio di musiche che possono essere usate liberamente e molte altre si possono trovare online, basta cercare quelle che riportano l’indicazione royalty-free. Si possono usare anche altre canzoni, quelle che gli autori rendono disponibili per alcuni specifici utilizzi (la questione è un po’ complicata, comunque queste musiche vengono chiamate Creative Commons).

COSA SUCCEDE SE USO UNA CANZONE PROTETTA?

Qualcuno ci prova, a volte non succede niente, ma non bisogna farlo. YouTube ha un sistema che analizza in automatico i brani che utilizzate e quando scopre che si tratta di una musica protetta vi avvisa subito.

Potete ignorare l’avviso o sostituire la canzone. Se non la cambiate, in alcuni casi YouTube potrebbe anche cancellare il vostro video. In situazione estreme, dopo molti richiami, potreste anche non riuscire più a caricare i vostri video.

LE LUCI: L'IMPOSTAZIONE BASE DEI TRE PUNTI

Abbiamo già detto che nel kit di partenza per uno Youtuber non dovrebbero mancare delle buone luci, il numero ideale è tre, ma come sempre ci si arrangia con quello che si ha a disposizione. Con tre luci potete gestire al gestire al meglio la maggior parte delle situazioni che possono capitarvi quando girate al chiuso, ad esempio quando siete in casa. Ci sarebbero molte regole e indicazioni da seguire per ottenere sempre una luce perfetta, ma per iniziare dovete sapere solo che esistono questi tipi di illuminazione:

  • La luce di taglio: è la luce chiave della scena, quella che fa vedere bene i personaggi. Si posiziona vicino alla telecamera.
  • Il controluce: serve per non far apparire piatta la scena, per dare un po’ di “tridimensionalità”. È posizionata all’opposto di dove si trova la telecamera.
  • La luce di riempimento: è una luce generalmente più grande e soffusa e serve per illuminare bene la scena. Banalmente potrebbe essere la luce della stanza dove vi trovate.

Nella decima lezione del nostro Social Lab scopriremo come rendere virale un video.

Guarda anche le lezioni precedenti:

1 - Come diventare Youtuber: cos'è e come funziona YouTube

2 - Come diventare Youtuber: cosa serve per iniziare

3  - Come diventare Youtuber: cosa e come raccontare con i video

4 - Come diventare YouTuber: l'idea, la scaletta e la sceneggiatura

5 - Come diventare YouTuber: consigli per il primo video

6 - Come diventare YouTuber: quale inquadratura usare

7 - Come diventare YouTuber: come usare la telecamera

8 - Come diventare YouTuber: dove mettere e come muovere la telecamera