Una sfida per il futuro: robot ibridi e composti da tessuti viventi!

 Stampa
robot-ibridi-intelligenza-artificiale
Ipa-agency

I robot di domani combineranno sempre di più le proprie componenti meccaniche con cellule viventi: ciò li renderà più funzionali e adattabili ad ogni ambiente. E a tracciare questa nuova rotta c'è un italiano! 

I robot saranno sempre più simili a noi? Non proprio, ma probabilmente avranno parti "vive" che li aiuteranno a svolgere al meglio le loro funzioni.

 

È questa l'ambiziosa visione presentata in uno studio pubblicato su Science Robotics la cui prima firma è dell'italiano Leonardo Ricotti, ingegnere dell'Istituto di BioRobotica alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.

Gli automi del futuro dunque, non solo saranno sempre più sofisticati ed efficienti, ma grazie all'integrazione di tessuti biologici potranno adattarsi ad ogni tipo di ambiente, proprio come fanno gli organismi viventi.

Non solo macchine...

«Questa integrazione tra cellule viventi e robot – ha spiegato Ricotti – potrà consentire alle macchine di svolgere con efficacia e successo i compiti per i quali sono state progettate. Abbiamo cercato di imitare i sistemi viventi, affinati da milioni di anni di evoluzione per realizzare robot ibridi in grado di eseguire complessi movimenti in modo sicuro ed efficiente»

 

Simili meraviglie (bio)tecnologiche potranno essere utilizzate nei più svariati campi: dalle operazioni di soccorso alla costruzione di micro-componenti, dalla tutela dell'ambiente fino alle strategie di sorveglianza. Le applicazioni sono davvero infinite.

Per ora però l'obiettivo dichiarato è quello di miniaturizzare sempre di più tali robot ibridi.

Così facendo, gli esperti auspicano impieghi medici sempre più complessi come operazioni chirurgiche o il trasporto di medicinali direttamente alla parte del corpo da curare (compiendo quindi un mini-viaggio dentro l'organismo!), senza scatenare così alcun effetto collaterale!

06 Dicembre 2017 | Aggiornato il 06 Dicembre 2017
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.