Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > Perché ti fai i selfie? Scopri se appartieni a una di queste tre categorie…

Perché ti fai i selfie? Scopri se appartieni a una di queste tre categorie…

Stampa
Perché ti fai i selfie? Scopri se appartieni a una di queste tre categorie…
Pixabay

Comunicatori, autobiografi e promotori di se stessi. Ti fai i selfie? Allora potresti appartenere a una di queste tre categorie...

Ti fai i selfie? O sei circondato da un mondo selfie-dipendente?

Beh, di sicuro non sei da solo, anzi. Ci sei tu e forse anche la tua mamma, il tuo papà, tuo fratello e i tuoi amici. Tanto per iniziare possiamo dire che se c'è una cosa che unisce i selfie e che se li fanno proprio tutti, dai più giovani ai sessantenni, maschi o femmine, bianchi, mulatti, di colore. Farsi un bello scatto da soli è ormai un'abitudine che ha preso un po' tutti.

 

E chi li fa, non lo fa per puro narcisismo. Ci sono tre tipologie di selfie-maker (chi si fa i selfie) e a svelarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Visual Communication Quarterly. E quindi, tre motivi diversi per cui si fanno.

 

Tre tipologie di selfie-maker?

 

Non tutti gli appassionati di selfie si fotografano dunque per gli stessi motivi. Anzi, gli studiosi hanno scoperto tre tipi in particolare di selfie-maker. Scopriamoli.

 

I COMUNICATORI, GLI AUTOBIOGRAFI, I PROMOTORI DI SE STESSI

 

I comunicatori

 

Questa categoria usa i selfie per coinvolgere amici, familiari o conoscenti in una conversazione e innescare il dibattito.

 

Come ha fatto, ad esempio, la famosa attrice statunitense Anne Hathaway. In occasione delle elezioni presidenziali americane ha pubblicato su Instagram un selfie per incoraggiare gli americani a votare.

 

 

Today is #ElectionDay! Have you made your voice heard yet? Check the link in my bio to find out where to vote ????????

Una foto pubblicata da Anne Hathaway (@annehathaway) in data: 8 Nov 2016 alle ore 07:06 PST

 

Gli autobiografi

 

Per loro fare i selfie è uno strumento per ricordarsi la propria vita e conservare ricordi importanti. Ma non cercano la risposta del pubblico dei social. E' giusto un ricordo... Ad esempio l'astronauta della NASA Scott Kelley, tornato sulla Terra dopo un anno nello spazio e il suo selfie in tuta.

 

I promotori di se stessi

Per finire ci sono quelli che vogliono farsi pubblicità. Sono in minoranza in realtà.

"Sono le persone che amano documentare tutta la loro vita", ha detto Harper Anderson, dottore di ricerca presso la Texas Tech, "ma nel condividerla, mirano a presentarsi in una luce positiva".

Per esempio, la popstar Taylor Swift, battezzata Regina di Instagram 2015. Oppure Katy Perry. 

 

Leggi anche: speciale selfie, perché vanno di moda

 

Fonte: visual communication quarterly / eurekalert