Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > Invenzioni > Un giovane russo inventa guanto per “far parlare” i sordomuti!

Un giovane russo inventa guanto per “far parlare” i sordomuti!

Stampa

A soli 16 anni Valerij Strizheus potrebbe aver inventato un oggetto in grado di cambiare la vita di molte persone: un guanto parlante che trasforma i gesti in parole!

Valerij Strizheus vive nel villaggio di Sobinka, nella regione russa di Vladimir e ha 16 anni, gli ultimi tre dei quali passati a studiare l'elettronica di cui è un grande appassionato.

 

Proprio grazie a questo interesse nel 2015 comincia a lavorare nella sua cameretta su un prototipo che ora sta facendo molto parlare di sé: un guanto parlante per permettere ai sordomuti di comunicare! 

Segni e parole

L'idea di fondo è piuttosto semplice (al contrario della sua realizzazione) e unisce la tecnologia al linguaggio dei segni, la forma di comunicazione più diffusa tra i sordomuti.

Youtube

Il guanto di Valerji ha infatti diversi sensori installati sulle dita, ognuno dei quali è in grado di "catturare" il movimento della mano. Quando la mano si muove per eseguire una lettera nel linguaggio dei segni, i sensori captano il movimento, lo trasformano in un segnale digitale e lo trasmettono a un piccolo computer, che comprende il movimento appena eseguito dalle dita della mano guantata e lo trasforma in parole riprodotte da un dispositivo collegato, in modo che tutti poss.

 

Per ora, del guanto esiste solo una versione che parla in inglese e in russo, ma Valerij vuole migliorare ulteriormente la sua invenzione, tanto che non l'ha ancora brevettata. Se la sua idea avrà successo, il giovane russo avrà contribuito a rendere molto più semplice la vita di milioni di persone!

 

LEGGI ANCHE: SEDICENNE RIFIUTA 5 MILIONI DI STERLINE PER IL SITO DI SUA INVENZIONE!