Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > Invenzioni > I letti più strani di sempre

I letti più strani di sempre

Stampa

In un nido, in un libro o sospesi in aria, ecco i letti più strani e originali dove schiacciare sonnellini incredibili!

Quella di dormire è un’azione necessaria ed istintiva che accomuna tutti gli esseri viventi, animali compresi: sono i koala, infatti, a detenere il record dei sonnellini più lunghi, con riposini che arrivano a durare anche 22 ore. Che dormiglioni, si vede che non devono svegliarsi per andare a scuola!

Quella del sonno comunque è una pratica che, oltre a nascondere ancora molti segreti e curiosità, sembra peggiorare con il progresso.

PERCHÈ DORMIAMO MALE?

Da uno studio condotto nel 2016 dall’Eurodap, infatti, è emerso che il sonno del 42% degli italiani è disturbato... e quali sono i fattori che ne influenzino maggiormente la qualità? Il materasso in primis (per il 32%), poi un ambiente silenzioso (21%) e un cuscino comodo (14%) seguono in classifica.

Quello che sappiamo con certezza è che, una volta trovato il letto giusto, alzarsi la mattina dopo una bella dormita è una delle cose più difficili che esistano…specialmente se abbiamo passato la notte in uno di questi letti così belli e strani che, guardandoli, è impossibile capire se siamo già svegli o stiamo ancora sognando.

LETTI...DA SOGNO!

IL LETTO VERTICALE
Innovativa e bizzarra opera d’arte, il materasso immaginato dall’artista brasiliano Ernesto Neto è pensato per far dormire le persone in verticale, o meglio in piedi, grazie ad un gigantesco cuscino che avvolge tutto il corpo.

IL LETTO A DONDOLO
Ideato dal designer Joe Manus, questo letto a dondolo funziona esattamente con lo stesso principio delle sedie. Può muoversi avanti e indietro cullando chi si addormenta, essere regolato per trovare la giusta inclinazione-posizione, fissato per renderlo stabile e impedirgli di muoversi.

IL LETTO "MOLECOLARE
Composto da 120 morbide sfere che possono essere divise e posizionate in un numero infinito di combinazioni, il letto “molecolare” è completamente modificabile e il suo unico limite è la fantasia. Può trasformarsi in una poltrona, un divano, o un inespugnabile fortino!

IL LETTO INTRECCIATO "A MAGLIA"
Ideato dall’artista Bauke Knottnerus, famoso per altre opere dello stesso tipo, questo particolare letto ricorda fortemente la struttura di cappelli e maglioni lavorati a maglia, e infatti, altro non è che una rappresentazione gigantesca di un filo di lana intrecciato.

IL LETTO A LEVITAZIONE MAGNETICA
Il letto progettato dall’architetto olandese Janjaap Ruijssenaars sembra provenire da un film di fantascienza. Grazie alla forza elettromagnetica il materasso resta sospeso in aria e alcuni cavi di metallo lo mantengono stabile. Questo permetterebbe di fare un riposo sereno, a patto di non agitarsi troppo!

IL LETTO DI GHIACCIO
Perfetti per l’estate, i letti dell’Icehotel nella città di Jukkasjärvi in Svezia sono, come d’altronde tutto l’edificio, interamente in ghiaccio. La temperatura delle stanze oscilla tra i -5° e i -8° centigradi ed è proprio per questo che la struttura viene ricostruita ogni anno. Si consiglia l’utilizzo di un pigiama bello pesante!

IL LETTO-LIBRO
Nato dalla fantasia del fotografo Yusuke Suzuki, questo letto ha la forma di un gigantesco libro. Le grandi pagine si trasformano in calde coperte e il tanto spazio è ottimo per addormentarsi comodamente leggendo o per ospitare gli amici durante un confortevole pigiama party.

IL LETTO/NIDO
Il letto ideato, disegnato e prodotto da OGE GROUP ha la forma di un gigantesco nido di uccello e presenta addirittura dei giganteschi e morbidi cuscini modellati come uova. Consigliato a chi sogna di spiccare il volo, nel sonno o ad occhi aperti.