Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > Invenzioni > Le invenzioni di Leonardo da Vinci prendono vita al Museo di Milano!

Le invenzioni di Leonardo da Vinci prendono vita al Museo di Milano!

Stampa
Le invenzioni di Leonardo da Vinci prendono vita al Museo di Milano!

Il genio di Leonardo ha anticipato di secoli invenzioni come la bicicletta e l'elicottero. Al Leonardo Museum di Milano una mostra permetterà ai visitatore di vedere all'opera tali straordinarie creazioni!

L'ingegno senza tempo di Leonardo da Vinci riesce ancora a stupirci: come poteva un uomo che non conosceva le meraviglie della modernità odierna anche solo pensare a certe idee così innovative. Eppure Leonardo, grazie alla sua curiosità e alla sua ricerca, ebbe intuizioni che solo dopo secoli avrebbero preso definitivamente corpo.

 

Una di queste invenzioni "assurdamente strabilianti" fu la Bicicletta Volante, il cui principi di funzionamento altri non sono che quelli dei moderni alianti.

Ora, macchine simili possono essere viste all'opera grazie alla mostra Leonardo3-Il Mondo di Leonardo a Milano, dove gli organizzatori hanno allestito ricostruzioni in scala (e funzionanti) delle più affascinanti trovate di Leonardo e laboratori multimediali per un'immersione completa nelle opere e nella realtà di quei tempi (si potrà anche diventare parte attiva di un Ultima Cena vivente!)

Il sogno di volare

Leonardo era particolarmente affascinato dall'idea di librarsi nell'aria e molti progetti spingevano in quella direzione.

 

Proprio da uno di questi progetti, il foglio 897 del Codice Atlantico, Leonardo pensò a due varianti dello stesso progetto (una è appunto la bicicletta volante) per portare l'uomo a volare come un uccello! 

Ecco come doveva funzionare:

 

La macchina era governata da un solo pilota, in una postura che ricorda quella di un moderno ciclista (ricordiamoci comunque che ai tempi la bicicletta non esisteva) e di fronte al viso del quale, Leonardo aveva disegnato una piccola ampolla rovesciata al cui interno oscillava un piccolo oggetto: era il primo orizzonte artificiale, ossia lo strumento che anche oggi i piloti utilizzano per conoscere l'assetto di volo!

Quando la macchina era in volo rettilineo orizzontale infatti, il pendente non toccava i bordi della campanella.

 

GUARDA LA PRESENTAZIONE DEL MONDO DI LEONARDO!

 

FONTE: Leonardo3 | net