Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > Invenzioni > 9 invenzioni fatte da ragazzi geniali

9 invenzioni fatte da ragazzi geniali

Stampa

Chi ha detto che per fare un'invenzione ci vogliono anni di studi? E se bastasse soltanto un colpo di genio? E se quel colpo di genio ti fosse venuto quando avevi... 12 anni? Ecco la storia di alcuni ragazzi "geniali".

Sapete che i  paraorecchie  (sopra) sono stati inventati nel  1873 dall'americano Chester Greenwood perché,  mentre pattinava d'inverno sul ghiaccio,  voleva proteggersi per bene dal gelido freddo che colpiva lo stato del Maine, dove viveva? Aveva appena 15 anni!

 

Il  tappeto elastico  è nato nel 1934 da un'idea di un altro ragazzo americano,  George Nissen . Aveva soltanto 20 anni ma già una grandissima passione per la ginnastica atletica, che coltivò per tutta la vita e fece diventare un affare di successo grazie alla sua fabbrica di tappeti elastici .

 

 

Dall'America a colpi di grasso

Questa è un'invenzione moderna e tipicamente americana . Nel 1991  Abbey Fleck, che all'epoca aveva soltanto 8 anni , stava preparando il bacon per la colazione quando si accorse che era finita la carta usata per assorbire il grasso in eccesso che colava dal bacon bollente.  «Se avessimo una pentola adatta al forno a microonde »  pensò  « e dotata di raccoglitore automatico del grasso, sarebbe tutto più semplice!»  Fu in questa circostanza che ad Abbey venne la sua idea geniale:  un contenitore per cuocere il bacon nel microonde  (sotto) e con raccogli-grasso automatico! Un'idea del genere non sarebbe mai potuta venire a un italiano, visto che nella nostra dieta mattutina  il bacon non c'è !

 

Durante un inverno di alcuni anni fa un bimbo di nome  Gregory, che aveva soltanto 10 anni , decise che non ne poteva più di avere  la neve fin dentro le maniche della giacca  nonostante indossasse i guanti! Fu così che ideò una giacca dotata di  maniche dai polsini molto lunghi  e... problema risolto! (foto sotto).

 

Viva le caramelle allo sporco!

La sorella del piccolo  Hart Main, un ragazzo di 13 anni , per racimolare qualche spicciolo vendeva a scuola caramelle alla rosa, alla fragola e alla lavanda. Hart trovava buona l'idea della sorella ma considerava i gusti delle caramelle che preparava lei troppo da ragazze. Allora pensò: «perché non farne di adatte ai maschi?». Così si impegno e creò  caramelle al caffè, allo sporco (allo sporco?!!) e all'erba. E le mise in lattine riciclate della zuppa (foto sotto). Il successo fu grande .

Nicholas Fornario aveva 18 anni quando inventò il gioco del tris luminoso da schiena (sotto), un gioco da fare tra avversari mentre chi indossa il tris luminoso corre a rotta di collo!  Idea semplice? Idea sciocca? Beh, intanto lui l'ha avuta per primo ed ha avuto successo!

Quella che segue è invece un'idea intelligente e utile. Si tratta del  sensore per guida sicura (sotto) che ti avvisa se non stai tenendo entrambe le mani sul volante . L'hanno inventato dei ragazzini sedicenni londinesi che, oltretutto, non avevano ancora nemmeno la patente.

Louis Braille aveva 15 anni quando inventò il famosissimo alfabeto che prende il nome da lui: è un sistema di lettura con speciali caratteri in rilievo   dedicato a ipovedenti e non vedenti.

Come fare per avere  un bellissimo armadietto colorato  (sotto), senza impiastricciarlo tutto di scotch e colla? E, soprattutto, senza impazzire di anno in anno per staccare le cose che non ci piacciono più? Facile: con le calamite! Ovvio, dite? Mica tanto visto che nessuno prima di  Sara Buckel, che frequentava la terza media , aveva avuto quest'idea. Calamite  fatte a gancio, a forma di lavagnetta o semplicemente decorative ma tutte pensate per attaccarsi facilmente agli armadietti metallici della scuola: Sara ha avuto davveo un'idea geniale!

 

 

 

 

Hai mai avuto un'idea geniale? Condividila qui sotto con gli altri focusini!
ULTIME NEWS