Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > In Cina il primo tram senza binari

In Cina il primo tram senza binari

Stampa
In Cina il primo tram senza binari

Un tram dotato di speciali sensori si sposta seguendo un percorso dipinto sull'asfalto. E non ha autista: il futuro del trasporto pubblico è arrivato!

Un tram senza binari e che non inquina circolerà presto in Cina, dove smog e traffico, nei grandi centri urbani sono problemi molto pesanti.



 



ART, Autonomous Rapid Transit, questo il nome del nuovo mezzo pubblico, è stato testato infatti a Zhuzhou, città nella provincia di Hunan. E le sue particolari caratteristiche tecniche potrebbero indicarlo come il mezzo del futuro: 32 metri di lunghezza, 2,65 m di larghezza, 3,4 metri di altezza, una velocità massima di 70 km/h, 3 carrozze una capienza massima di quasi 300 persone. Il tutto mosso da batterie al litio (quindi niente emissioni inquinanti nell'atmosfera!) che garantiscono un'autonomia di 25 km dopo appena 10 minuti di carica.





Ma non è finita qui: la novità più strabiliante infatti riguarda il fatto che questo tram unico al mondo non si sposta su binari, ma segue delle linee dipinte sull'asfalto che ne tracciano il percorso, fermate comprese.



Non serve nemmeno il conducente!


Il conducente che vedete nel video sotto non è indispensabile ma, nelle prove, rappresenta un'ulteriore misura di sicurezza.



 



A ciò va aggiunto che ART è molto più "agile" dei vecchi mezzi pubblici, poiché la sua forma particolare gli consente tragitti con molte curve strette, e ha costi di realizzazione molto, molto più bassi rispetto ad una linea metropolitana o un normale tragitto tranviario perché non richiede di posare binari o di scavare gallerie.



 



GUARDA IL VIDEO CHE PRESENTA ART!