Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > Il primo laboratorio hi-tech per nonni 2.0. I docenti saranno bambini e ragazzi

Il primo laboratorio hi-tech per nonni 2.0. I docenti saranno bambini e ragazzi

Stampa

Nonni over 65 saranno in aula a scuola di tecnologia con la docenza di bambini e ragazzi. Alla fine del percorso didattico, ogni gruppo di lavoro creerà la propria originalissima “emotiKorian”. L'iniziativa è ideata e organizzata dal Gruppo Korian per la giornata del 2 ottobre dedicata ai nonni.

Immaginate una scuola di tecnologia per i nonni, i cui docenti sono i ragazzi e i bambini! Questa ipotesi diverrà realtà il prossimo 2 ottobre, a Milano, in occasione della "Giornata Mondiale dei Nonni".

 

A scuola di "emoticon"

 

Infatti, il Gruppo Korian farà partire il primo laboratorio "Hi Tech" per avvicinare i nonni over 65 all’utilizzo delle nuove tecnologie informatiche. In particolare, i più piccoli, nei panni di docenti, nativi digitali e "motivatori 2.0", guideranno i nonni alla comprensione e all’utilizzo delle emoticon, segni grafici adoperati abitualmente per sottolineare emozioni e sentimenti.

Anche i nonni nel mondo dei social e della tecnologia

 

“Per gli over 65 social media, email, videochiamate e chat sono un potente antidoto contro la solitudine e una piattaforma indispensabile per entrare a far parte del mondo di figli e nipoti e, più in generale, delle nuove generazioni”, ha dichiarato Mariuccia Rossini, Presidente del Gruppo Korian in Italia. “Ma non solo. Il social networking rafforza la soddisfazione e l’autostima perché consente ai nonni 2.0 di sentirsi sempre connessi e attivi, mantenendo la mente lucida”. 

 

Nella fase conclusiva del laboratorio, i gruppi di nonni verranno invitati a creare la propria "emotiKorian", cioè un’emoticon personalizzata che potrà rappresentare il gradimento per il laboratorio "Hi Tech" o un semplice personaggio. Al termine sarà dato un premio all'emoticon più utile, divertente e originale.