Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > bitPaintr, il robot che dipinge come Leonardo

bitPaintr, il robot che dipinge come Leonardo

Stampa
bitPaintr, il robot che dipinge come Leonardo

Chi ha detto che le macchine non hanno senso artistico? In America c'è bitPaintr Art2-D2, un robot che dipinge da solo! Scopriamolo!

Non costruisce, non solleva, non taglia nè cucina...ma che razza di robot è?
È bitPaintr Art2-D2 , l'ultima creazione di Pindar Van Arman, l'ingegnere che ha inventato il sofisticatissimo robot pittore .
Quello di cui parliamo in questo articolo, infatti, è già il quinto " painting robot " progettato da Van Arman, al quale sono serviti dieci anni di sperimentazione e test per ultimare il suo " capolavoro autore di capolavori "; lo scorso gennaio ha completato gli ultimi test, e la prossima primavera bitPaintr Art2-D2 potrà esprimere tutto il suo potenziale artistico. Intanto, le sue prime opere di prova sono andate a ruba sul web .
Naturalmente, la pur prodigiosa macchina ha bisogno di una persona che controlli e manovri i suoi movimenti, decidendo il tratto della pennellata, l'intensità dei colori e l'aspetto generale dell'opera ultimata.  Non decide tutto da sé, insomma.
Ogni cimento artistico richiede dalle 12 alle 24 ore , tempo in cui il... manovratore di bitPaintr Art2-D2 potrà scorrere le proprie dita su un tablet collegato alla macchina, guidando il braccio meccanico che dipinge sulla tela .
L'articolo continua dopo la fotogallery. Goditela!

 

 

 

Una volta terminate le ultime messe a punto, il robottino Art2-D2 (dal gioco di parole con R2, "ar two"nella pronuncia inglese, D2, il famoso droide della saga Star Wars ) lavorerà su commissione.
Secondo Van Arman, Art2-D2  "è una sorta di collaborazione tra colui che mi porta una foto da ritrarre, l'uomo fotografato, io che preparo il robot, e l'algoritmo che esegue i comandi ". Ciò apre un nuovo capitolo nella riflessione riguardo il rapporto tra esseri umani e intelligenza artificiale.

 

Macchine sempre più raffinate ci renderanno meno umani?

Per Van Arman la questione è complessa, soprattutto quando afferma: "Secondo me il robot e la IA (intelligenza artificiale) che vi sta dietro, sono artisti migliori e con maggiore creatività del sottoscritto!"
PER SCOPRIRE TUTTO SUI ROBOT MODERNI  NON PERDERTI IL PROSSIMO FOCUS JUNIOR n. 146,
IN EDICOLA DAL 16 FEBBRAIO!
scritto da Niccolò De Rosa