Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > App > You Pol, l’app per facilitare (anche) la lotta al bullismo

You Pol, l’app per facilitare (anche) la lotta al bullismo

Stampa
You Pol, l’app per facilitare (anche) la lotta al bullismo
Pixabay

Operativa da qualche mese, l'applicazione permette di segnalare in tempo reali reati cui si è assistito o di cui si è venuti a conoscenza. Uno strumento per ridurre la distanza tra cittadini (soprattutto giovani) e Forze dell'Ordine.

La Polizia di Stato ha sviluppato una nuova applicazione per segnalare nell'immediato reati come bullismo, maltrattamenti o spaccio: si chiama You Pol, è in funzione in tutta Italia dal marzo 2018 e punta a migliorare il contatto diretto tra cittadini e Forze dell'Ordine.

Nonostante l'iniziativa sia rivolta a tutti, trattandosi di un'app You Pol è pensata in modo particolare per i giovani, i quali si dotano così di uno strumento in più per mettersi in contatto in tempo reale con la più vicina stazione di Polizia al fine di inviare materiale utile (fotografie, video, link, segnalazioni scritte ecc..) per denunciare episodi di violenza o spaccio.

L'eventuale segnalazione può essere presentata anche in forma anonima.

La Privacy è garantita!

L'app inoltre permette di accedere ad un servizio di localizzazione per effettuare chiamate d'emergenza!

I consigli per prevenire il cyberbullismo

«Gestite con attenzione la vostra privacy social - ha raccomandato tempo fa su Focus Junior la poliziotta Nunzia Ciardi, esperta del settore - Usate i menu di “Privacy” per consentire la lettura dei vostri messaggi solo agli amici veri e per impedire a Google e agli altri motori di ricerca di elencare nei risultati i vostri profili Instagram e C.».

È poi fondamentale non pubblicare mai il vostro numero di cellulare e l'indirizzo di casa. E se, nonostante tutto, vi sentite vittima dei bulli, ora avete un'arma in più: YouPol!