Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > App > Pokèmon Go | L’app che combina il gioco con la realtà e che tutti vogliono

Pokèmon Go | L’app che combina il gioco con la realtà e che tutti vogliono

Stampa

Uscire di casa, zainetto in spalla e sfere Poké in tasca per un viaggio alla ricerca di tutti i Pokèmon sparsi sulla Terra; in quanti di voi hanno sognato di farlo? Bhe, ora è possibile, grazie a Pokèmon Go!

Quando più di 15 anni fa i Pokèmon fecero la loro comparsa, il sogno di ogni ragazzino era quello di mettersi uno zainetto in spalla e avventurarsi in giro per il mondo alla ricerca di questi mostriciattoli dai poteri unici. Adesso tutto ciò è davvero possibile!

 

In Italia infatti uscirà il 15 luglio Pokèmon Go (ma in molti sono riusciti già ad accaparrarselo con un trucchetto), il gioco della Nintendo (uno dei primi per cellulari) che nel resto del mondo ha frantumato ogni record di download in meno di una settimana.

 

Il successo è presto spiegato, poiché un fenomeno di fama mondiale come i Pokèmon, incontrano in questo gioco la tecnologia del futuro: la realtà aumentata.

Ehi guarda, c'é un Pikachu nella vasca da bagno!

La realtà aumentata è una tecnologia che, accedendo ad una semplice fotocamera, riesce ad "arricchire" ciò che viene ripreso dall'obbiettivo con elementi interattivi; ecco dunque che laddove c'è un semplice marciapiede, riprendendolo con lo smartphone potrete scorgere un bel Bulbasaur che fa capolino da dietro un semaforo...

 

Contrasto.com

Come funziona?

Il gioco si avvale delle mappe satellitari (come quelle di Google Maps) e ricrea sul telefonino un mondo virtuale che corrisponde alle caratteristiche reali del territorio in cui ci si trova.

 

Il bello del gioco è che per catturare i Pokèmon si deve camminare in lungo e in largo nel mondo reale, cercando i piccoli mostri nei posti più confacenti alle loro caratteristiche: un Pokèmon d'acqua, ad esempio, sarà più facile da trovarsi nei pressi di un lago o di un fiume (non c'é bisogno di tuffarsi in acqua, tranquilli!).

 

Lungo la mappa si potranno trovare inoltre edifici e luoghi pubblici che nel mondo virtuale di Pokèmon Go sono stati adibiti a Pokèstop (centri per rifornirsi di strumenti utili alla caccia) e Palestre dove sfidare gli altri giocatori

 

Quando ci si avvicina abbastanza ad un Pokèmon poi, lo smartphone avvisa il giocatore con una vibrazione: una volta selezionato il Pokèmon, si dovrà quindi catturare lanciandogli contro le apposite sfere Poké con un semplice movimento delle dita sullo schermo. Se il Pokèmon non scapperà, questo diventerà vostro e potrà essere utilizzato per gli scontri nelle palestre o per i potenziamenti.

 

Rispetto i vecchi giochi per Game Boy o Nintendo, non sarà ancora possibile fare scambi tra giocatori o lottare con un Pokèmon selvatico per indebolirlo e poi acchiapparlo, ma non è detto che i prossimi aggiornamenti non cambino le cose.

 

E per far evolvere un Pokèmon?

 

Per far sì che il vostro Squirtle possa diventare un giorno un Blastoise, occorre accumulare speciali Caramelle Evoluzione ottenibili attraverso la cattura di un certo tipo di Pokèmon: se dunque si ha già uno Squirtle, continuate comunque ad acchiapparne, perché così facendo avrete sempre più caramelle di quel tipo per farlo evolvere!

Occhio alla strada!

Pokèmon Go promette davvero di rivoluzionare il gaming mondiale, anche perché sta facendo uscire di casa molte più persone rispetto ad un'apposita app per il movimento fisico! 

 

Attenzione però: durante gli spostamenti è sempre bene tenere d'occhio la strada e ciò che accade intorno a noi per evitare inutili incidenti.

 

Il pericolo è infatti quello di immergersi troppo nel gioco e compiere azioni assurde: le autorità di Washington, ad esempio, hanno già dovuto emanare un'ordinanza per vietare il gioco durante la guida e in Australia una stazione di polizia è stata presa d'assalto da incauti giocatori perché zona particolarmente ricca di Pokèmon!

 

Basta qualche accorgimento e potrete comunque vivere un'avventura ai limiti del fantastico!

GUARDA IL LANCIO DEL GIOCO!

Quindi che dire? Acchiappateli tutti!