Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > 5 curiosità sulle emoji che potresti non sapere

5 curiosità sulle emoji che potresti non sapere

Stampa
5 curiosità sulle emoji che potresti non sapere
pixabay

Fanno parte della nostra vita di tutti i giorni e noi quasi non ce ne accorgiamo. Sono le emoji, le faccine che usiamo su WhatsApp, Instagram e Snapchat. In occasione della Giornata Mondiale delle Emoji abbiamo raccolto cinque curiosità su di loro che potrebbero sorprenderti...

E' difficile immaginarsi una vita senza emoji. Non sarebbe molto più piatta? Senza quella faccina mattutina mandata dall'amico o il modo per poter dire che stavamo scherzando... senza usar parole? Basta un musino con la lingua fuori è tutto diventa chiaro!

 

Preparati ora a una serie di curiosità sulle faccine che potrebbero sorprenderti.

1 - La prima emoji!!

È stata creata in Giappone, nel 1992, da Shigetaka Kurita. In quell'anno l'uomo ha creato per l'azienda per cui lavora, la NTT DoCoMO, le prime 176 emoji ispirandosi ai manga.

 

2 - C'è una data per festeggiare le emoji

È proprio oggi, il 17 luglio, e le emoji sono state celebrate per la prima volta nel 2014.

3 - La classifica delle più usate

Vince tra tutti l'emoji che piange dalle risate. Ma anche quella che manda il bacino...

4- Quante emoji!

Ogni giorno sono scambiate su Facebook circa 60 bilioni di emoji. BILIONI! Tanto per capirci, questo è un bilione: 1. 000. 000. 000. 000! Da perderci la testa...

 

5 - Più femmine che maschi

Secondo una ricerca del febbraio 2016, il 78% delle donne sostiene di utilizzare di frequente le emoji. Al contrario dei maschietti, con solo il 60%.

 

 

Per saperne di più: Fatti sulle emoji che ti potrebbero stupire

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche