Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > Lettera aperta al capitano: "aiuto ho paura della crisi!"

Lettera aperta al capitano: "aiuto ho paura della crisi!"

Stampa


"Ciao ;), forse questo non è il posto giusto dove scrivere, ma io sono spaventata da ciò che sta accadendo i Italia. Ho bisogno di qualcuno che mi ascolti, non che mi dica "non hai voce". Stiamo attraversando una crisi storica, fino a pochi giorni fa non me ne importava nulla, finchè i miei non mi hanno detto che se l'Italia fallirà dovremo trasferirci. Fallire. Noi, un popolo magnifico, che però si è affidato alle persone sbagliate, e adesso, sull'orlo del baratro aspettiamo il domani. Sì, domani, perchè sapremo se i ministri e i rappresentanti dell'Italia tutta si metteranno una mano sulla coscienza, finalmente, e accetteranno la proposta di una nuova gestione delle istituzioni e del governo. Aspettiamo, noi, popolo, ma soprattutto noi giovani che loro rinuncino una parte dei loro privilegi per ascoltare quello che è forse l'unico bagliore di speranza che s'intravede in questo buio. Speriamo. Non possiamo fare altro, in fondo siamo piccoli.
Abbiamo pochi mesi e 200 miliardi di euro di azioni di Stato da vendere. Aprile. Poi finiamo come la Grecia.Con questo faccio unappello agli adulti e ai politici: Voi siete vecchi :) noi giovani... noi abbiamo tutta la vita davanti... mettetevi d'accordo e salvate questo Paese, fate in modo che l'Italiapossa rinascere! Nell'interesse di tutti!
Grazie a tutti per avermi ascoltata ;)" - una lettera di HYDRA97

Capitan Erik dice che...

Ciao Hydra, pubblico il tuo appello per "darti" voce e sentire cos' hanno da dire gli altri utenti. Approfitto per ringraziarti del "vecchio" XD (rimetto dentiera) in ogni caso non sai quante ne ho dette ai miei :"è colpa vostra, che mondo ci lasciate, che inquinamento..." e gliene dico ancora !! insomma la generazione precedente ha sempre un debito con la nuova! e comunque non credere che la cosa non vi riguardi, già da ora cominciate ad entrare a "poter cambiare" le cose, piano piano , e come disse il saggio "mostriamo con il dito e neghiamo le responsabilità" -RED
ora la parola a voi