Donna Moderna
FocusJunior.it > Tecnologia > 10 cose che (forse) non sai sui motori

10 cose che (forse) non sai sui motori

Stampa
10 cose che (forse) non sai sui motori
Shutterstock

Cosa sono i motori? Quanti tipi diversi ne esistono? Come sono fatti quelli dei razzi spaziali? E quanto possono essere potenti? Scopritelo con noi!

1 - Nei motori a scoppio, più sono i cilindri e maggiore è la potenza. Per questo la Ferrari 125 S, la prima auto del Cavallino, nel 1947 montava un 12 cilindri a V: con 90 cavalli, toccava i 170 km/h. Niente in confronto all’attuale 812 Superfast: 800 cv di potenza e 340 km/h di velocità massima!

2 - Che cos’è un motore e che cosa fa? Una definizione sintetica potrebbe essere questa: è una macchina in grado di trasformare una fonte di energia chimica, elettrica o termica in energia cinetica, cioè in movimento continuo.

3 - Quando si parla di motori, viene subito in mente quello a scoppio. Il primo al mondo fu opera di due fisici italiani, Eugenio Barsanti e Felice Matteucci, che lo realizzarono nel 1854. Quello, più famoso, dei tedeschi Otto e Daimler, montato sulla prima automobile, arrivò solo vent’anni dopo.

4 - E il primo motore in assoluto? Be’, per quello bisogna andare al I secolo d. C., quando il matematico greco Erone inventò l’eolipila, una sfera metallica che si manteneva in movimento grazie al vapore. Un sistema alla base di un’altra sua invenzione: le prime porte scorrevoli ad apertura automatica!

5 - Alcuni astronomi italiani avrebbero scoperto che certi buchi neri, oltre a ingurgitare enormi quantità di materia, ne espellono una parte, con una potenza maggiore di quella che risucchiano al loro interno. In pratica, si comportano come motori “stellari”: i più potenti dell’universo.

6 - Presto, per i viaggi nello spazio, si potrà usare il motore al plasma (in fase di test). Funziona così: un campo magnetico spinge del gas ionizzato ad altissima temperatura, il plasma, che fuoriesce da un ugello alla velocità di185 km/h. Basterebbe per raggiungere Marte in poco più di un mese!

7 - Sapevate che esiste anche il motore immobile? Non è una macchina ma è il concetto con cui il filosofo greco Aristotele rappresentava l’entità divina all’origine dell’universo: la causa prima che muove il mondo (da qui motore), ma che non è stata suscitata da nessuno (e perciò è immobile).

8 - I motori molecolari sono macro- molecole che convertono energia chimica in forza meccanica. Gli esseri viventi ne sono dotati per il funzionamento delle cellule. Ma esistono anche quelli sintetici: negli Usa ne è stato realizzato uno, elettrico, 60 mila volte più sottile di un capello.

9 - Il motore diesel più potente del mondo è alto come un palazzo di quattro piani (13,5 m), ha una cilindrata di 25 mila litri ed eroga una potenza di quasi 110 mila cavalli. Lo produce la finlandese Wärtsilä ed equipaggia, per esempio, la Emma Maersk, una delle navi portacontainer più grandi che esistano.

10 - Invece di trasmettere il moto attraverso un sistema di bielle e pistoni, come fa il motore a scoppio, quello a reazione sfrutta la spinta generata dai gas di scarico sotto pressione. Il primo fu progettato dall’ingegnere rumeno Henri Coanda, che nel 1910 costruì e pilotò il primo aviogetto della storia.