Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Ramadan | Inizia il mese del digiuno

Ramadan | Inizia il mese del digiuno

Stampa
Ramadan | Inizia il mese del digiuno
Ipa

Giovedì 17 maggio ha inizio il Ramadan, il mese sacro della comunità islamica. Ogni musulmano è chiamato a digiunare dall'alba al tramonto.

 

Nei prossimi giorni potreste sentire spesso la parola Ramadan oppure in classe potrebbe esserci un compagno che salta il pranzo perché diventato abbastanza grande da seguire il digiuno. Ma che cos'è questa pratica e come funziona?

Mese sacro

E' il nome del nono mese dell'anno nel calendario lunare musulmano (che è diverso dal nostro calendario). Ed è considerato sacro perché secondo la tradizione islamica, i primi versi del Corano furono rivelati al profeta Maometto proprio durante il Ramadan.

Come si celebra?

E' un mese di alta spiritualità dove ci si dedica al digiuno, alla preghiera e alla meditazione.

Praticare il digiuno significa che non bisogna mangiare né bere nulla dal tramonto all'alba.

Alla sera il digiuno viene interrotto con un bicchiere d'acqua e a seguire si cena. Quindi ci sono due pasti al giorno: quello dopo al tramonto e uno alla mattina prima dell'alba.

Questa pratica è obbligatoria per tutti i musulmani, tranne: i bambini, che però man mano che crescono possono incominciare ad essere abituati gradualmente con qualche piccola rinuncia in base all'età, le donne in gravidanza, che allattano, durante il ciclo mestruale, gli anziani e i malati.

Oltre al digiuno è importante dedicarsi alle preghiere: alle cinque giornaliere si aggiunge anche la preghiera notturna, il Taraweeh.

Quando cade il Ramadan?

Non è come il nostro Natale che è sempre nello stesso giorno, ma dipende dal calendario lunare che dura circa dieci giorni in meno rispetto a quello solare gregoriano quindi, tutti i mesi islamici arrivano con dieci giorni di anticipo rispetto all’anno precedente.

Inoltre a dare l'avvio al Ramadan è l'avvistamento del novilunio. Ad esempio, quest'anno in Italia sarebbe dovuto iniziare il 14 maggio, ma dato che da noi non è stata avvistata la luna crescente, il Centro islamico culturale d'Italia ha annunciato lo spostamento a giovedì 17 maggio.

Cosa succede dopo l’ultimo giorno di digiuno?
Si festeggia. La festa che cade alla fine del Ramadan si chiama Eid ul Fitr.

I festeggiamenti cominciano con il sorgere della luna nuova. Durante l’Eid, i musulmani indossano i loro vestiti migliori, partecipano a processioni religiose, si scambiano regali, passano del tempo con la loro famiglia, mangiano abbondantemente e si augurano a vicenda Eid mubarak, ovvero “buon Eid“.

La maggior parte dei fedeli dona soldi in beneficenza per assicurarsi che anche i meno fortunati possano festeggiare.

Gli orari del digiuno sono uguali per tutti?

In teoria i musulmani rispettano gli orari dell'alba e del tramonto del Paese in cui vivono. Nei Paesi nordici però durante l'estate il sole tramonta per poche ore o addirittura non tramonta mai. in questi casi i fedeli rispettano gli orari della Mecca.