Nostro Figlio
FocusJunior.it > Senza categoria > Corso di chitarra – Tutorial per principianti (Seconda lezione)

Corso di chitarra – Tutorial per principianti (Seconda lezione)

Stampa
Corso di chitarra – Tutorial per principianti (Seconda lezione)

Seconda lezione del corso gratuito di Focus Junior per imparare a suonare la chitarra

La tastiera è divisa da 19 sbarrette di metallo; ogni spazio tra le sbarrette corrisponde ad un tasto. 
I tasti si contano a partire dal capotasto, usando i numeri romani.

 I II III IV V VI VII VIII IX X XI XII . . .

tastiera chitarra

Ogni tasto corrisponde ad un suono che può essere naturale, alterato ascendente e alterato discendente. 
DIESIS e BEMOLLE i due segni grafici per i suoni alterati.

  • DIESIS sposta in avanti di un tasto il suono naturale.
  • BEMOLLE sposta indietro di un tasto il suono naturale.
  • BEQUADRO annulla l'effetto del Diesis e del Bemolle riportando il suono allo stato naturale.

NELLO STESSO TASTO
SEMITONO

Distanza, che per natura corrisponde alla metà di quella esistente fra due suoni divisi da un tasto. La distanza di semitono avviene anche nella chitarra; infatti i suoni MI - FA e SI - DO si eseguono di seguito. Esempio sulla seconda corda.
La distanza grande, esempio DO - RE, viene musicalmente chiamata tono, mentre quella piccola, esempio Mi - FA, viene chiamata semitono.

I PRIMI 4 TASTI DELLE 6 CORDE

Scarica i PDF per esercitarti

I primi 4 Tasti delle 6 corde

pag. 25

Esercizi: Il Fazzolettino

È un canto popolare italiano, composto da un autore anonimo prima del XIX secolo. 
Il testo è stato evidentemente modificato nel tempo in qualche parte, visto che si menziona il ferro a vapore, la cui nascita risale al 1926.

CROMA

Nuova figura sonora e di silenzio. Nel valore di un ¼ possono essere così cambiate.

È possibile sostituire le codette con una linea di congiunzione due note da un 1/8 ciascuna.

LEGATURA E ALTERAZIONI 


Nella musica si fanno uso di tre tipi di legatura. 
Legatura di valore, legatura di espressione e legatura di portamento.

La legatura di valore è una linea curva che somma i valori di due suoni posti sulla stessa linea o sullo stesso spazio.

La legatura di espressione è una linea curva posta sopra o sotto a più note di differente altezza e 
valore che le unisce indicando che l'accentuazione del suono va posta sulla prima nota e prolungata su tutte le altre senza interruzione fra esse.


La legatura di portamento è una linea curva posta sopra o sotto due note di differente altezza che le unisce indicando che l'accentuazione del suono va posta sulla prima nota. L'effetto che si crea è detto "legato".

  • ASCENDENTE: percuotere la prima nota, facendo cadere energicamente il dito della mano sinistra sul secondo suono della stessa corda.
  • DISCENDENTE : percuotere la prima nota e poi togliere il dito per sentire il secondo suono già preparato.

Esercizi: il Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia si basa su una melodia popolare napoletana chiamata “Oh Mamma, Mamma Cara”, resa popolare dal violinista e compositore Niccolò Paganini, che scrisse venti variazioni sulla melodia originale. Lo intitolò “Il Carnivale di Venezia”, ​​op. 40.

Esercizi- Carnevale di Venezia - 1

Esercizi- Carnevale di Venezia - 2

  • Piccolo barrè:  avviene quando un dito della mano sinistra fa pressione su due o più corde dello stesso tasto. In questo caso il dito n°3 preme contemporaneamente il terzo tasto sia della prima che della seconda corda.
    Pag. 30
  • Il grande barrè: invece, avviene quando un dito della mano sinistra fa pressione su tutte le corde, o quasi.
Scarica tutti i PDF per completare la lezione!

 

pag. 30

pag. 31

pag. 32

pag. 33

pag. 34

pag. 35

pag. 36

pag. 37 - Accordo di Do

pag. 37 - Accordo di LA

pag. 38

pag. 39 - Accordo di SOL

Pag 39 - Accordo di RE

pag. 40

pag. 41

pag. 42

pag. 43

pag. 44

pag. 45

SCOPRI TUTTE LE LEZIONI DEL CORSO DI CHITARRA DI FOCUS JUNIOR