Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > 7 luglio in Giappone: Tanabata Matsuri, la festa delle stelle innamorate

7 luglio in Giappone: Tanabata Matsuri, la festa delle stelle innamorate

Stampa
7 luglio in Giappone: Tanabata Matsuri, la festa delle stelle innamorate
Shutterstock

Nel Paese del Sol Levante ogni luglio si celebra una ricorrenza che ricorda una mitica storia d'amore e in cui ogni desiderio... Può diventare realtà!

Ogni 7 luglio la maggior parte delle città giapponesi si riempiono di di decorazioni colorate e allineate lungo i bordi delle strade: è il giorno del Tanabata, una festa molto particolare che trae le sue origini da una leggenda cinese, tramandata poi anche in Giappone durante il Medioevo: "il Mandriano e la Tessitrice".

COSA SI FESTEGGIA?

Nelle notte di luglio, alzate gli occhi al cielo, potete vedere due stelle più brillanti di altre, Vega della costellazione della Lira e Altair della costellazione dell'Aquila: sono la Tessitrice e il Mandriano della leggenda che, solo per la settima notte del settimo mese, si possono incontrare e rinnovare la loro promessa di eterno amore.

Durante questa notte speciale dunque i giapponesi sono convinti che si tutti i desideri che vengono scritti sui tanzaku, i foglietti di carta colorati legati a un ramo di bambù, si potranno avverare.

LA LEGGENDA

Una delle tante versioni della leggenda racconta di Orihime (che i giapponesi identificavano con Vega), la figlia dell'Imperatore Celeste che viveva sulle sponde del Fiume celeste, cioè la via Lattea. Questa bellissima fanciulla tesseva e filava ogni giorno le vesti degli dei.Altair invece faceva pascolare i buoi attraverso il fiume. I due si conobbero il giorno del loro matrimonio, combinato dall'Imperatore celeste e si innamorarono subito l'uno dell'altro.

Il loro amore era talmente forte che entrambi smisero del tutto di lavorare, pensando solo a loro stessi: così però gli dèi non avevano più i loro abiti e il bestiame divino non aveva più un pastore!

Un giorno il padre diOrihime, furioso, decise di separare per sempre i due innamorati facendoli vivere sulle due sponde senza possibilità per loro di attraversare il Fiume celeste. Da allora Orihime e Altair si possono incontrare solo una volta all'anno: il settimo giorno del settimo mese. Ecco perché vediamo Vega e Altair così vicini nel cielo notturno!