Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > Personaggi storici > Lo sapevi che | Quali sono le 12 Fatiche di Ercole?

Lo sapevi che | Quali sono le 12 Fatiche di Ercole?

Stampa

Nella mitologia greca vengono chiamate “dodici Fatiche di Ercole” una serie di episodi che raccontano le imprese che Ercole dovette sostenere per espiare il suo tremendo delitto: era colpevole della morte della sua famiglia. Scopri la storia!

Gli storici ritengono che quelle che vengono comunemente chiamate le dodici Fatiche di Ercole siano il contenuto di un poema scritto da Pisandro di Rodi attorno al 600 a.C. Oggi, il racconto delle dodici Fatiche di Ercole (Eracle, in greco) è andato perduto e gli episodi sono giunti a noi come storie sparpagliate.
 

Su 12 fregi del Tempio di Zeus a Olimpia (in Grecia, risale al 450 a.C. circa), si vedono 12 bassorilievi che raccontano le Fatiche. Forse, allora, il numero 12 dipende proprio dal numero delle scene rappresentate sulle “metope” (è una parte dei tempi greci di stile dorico).

 

Il mito racconta che come punizione per l’uccisione dei figli, Ercole, che era al servizio del re di Tirinto e Micene, Euristeo, dovette accettare di sottoporsi a 12 difficili imprese. Eccole.

 

Le 12 fatiche di Ercole
  1. Uccisione del leone di Nemea. Si tratta di un cattivissimo animale della mitologia greca che Ercole strangolò a mani nude.
     
  2. Uccisione dell’idra di Lerna. Ercole uccise l’idra, ossia un drago, colpendone le 9 teste con frecce, tagliandole e schiacciandole. Il difficile era che la testa centrale era immortale e che, ogni volta che ne tagliava una, al suo posto ne ricrescevano due!
    pixabay
  3. Cattura della cerva di Cerinea. Questa cerva era più veloce delle frecce che Ercole le scagliava. Così l'eroe la inseguì per un anno intero, fino a catturarla per sfinimento.
     
  4. Cattura del cinghiale del monte Erimanto. Lsi trattava di un enorme cinghiale che distruggeva i campi della città di Psofide e che Ercole catturò vivo.
     
  5. Pulizia delle stalle di Augia, re dell'Elide (nel Peloponneso). Elide era potente e ricchissimo, aveva più di tremila buoi. Ma era anche super spilorcio e da ben 30 anni non faceva ripulire le sue stalle: immaginatevi la scena! Le stalle erano stracolme del letame e ciononostante il bestiame si era moltiplicato. Per ripulire il tutto, Ercole decise, addirittura, di deviare i fiumi Alfeo e Peneo e farli scorrere nelle stalle. Se lo facesse oggi, Ercole sarebbe subito arrestato per inquinamento!
     
  6. Uccisione degli uccelli del lago Stinfalo. Erano mostruosi uccelli che mangiavano carne umana. Ercole ne uccise alcuni e cacciò via i rimanenti.
    pixabay
  7. Cattura del toro di Creta. Il toro era stato reso furioso da Poseidone perché Minosse non glielo aveva sacrificato come promesso. Ercole lo catturò vivo e lo portò ad Atene.
    Pixabay
  8. Cattura delle giumente di Diomede. Erano cavalle che si nutrivano di carne umana: Ercole uccise Diomede e lo diede in pasto alle sue giumente, che poi si lasciarono domare.
    pixabay
  9. Conquista della cintura di Ippolita, regina delle Amazzoni. Ercole la uccise e donò la cintura, simbolo del potere, ad Admeta, la figlia del re Euristeo.
     
  10. Cattura dei buoi di Gerione. L’eroe Ercole uccise prima i due custodi (Eurizione e il mostruoso cane Ortro) poi Gerione stesso e infine si prese i buoi.
    pixabay
  11. Conquista dei pomi d’oro del giardino delle ninfe Esperidi. Dopo aver ucciso il drago Ladone, guardiano del giardino, Ercole s’impossessò delle mele e le portò a Euristeo.
     
  12. Cattura del cane Cerbero. Cerbero stava a guardia dell’Ade, ossia il mondo degli inferi. Dopo un estenuante combattimento Ercole sconfisse Cerbero e lo portò a Euristeo.
ULTIME NEWS
Junior Reporter, gli alieni innamorati
Condividi
Quel genio della gallina!
Condividi
Città da scoprire: Napoli (VIDEO)
Condividi
Che cosa sono i neutrini?
Condividi