Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Feste > San valentino > La storia di San Valentino

La storia di San Valentino

Stampa

Perché gli innamorati festeggiano il giorno di San Valentino? Scopri la storia del santo Valentino, l'origine di questa tradizione e le usanze del giorno... più dolce dell'anno.

Perché quando ci si ama si festeggia San Valentino? Da cosa nasce tutto questo scambio di baci, di cuori, di fiori, di  biglietti di auguri ( le Valentine, scopri qui quando furono inventate e cioccolatini proprio  il 14 febbraio in occasione della festa degli innamorati? 

Leggi l'articolo e avrai tutte le risposte!

Premesse storiche

La Chiesa cattolica, intorno al V secolo,  cercò di metter fine al rito pagano per la fertilità. Fin dal IV secolo a.C., i romani pagani rendevano omaggio al dio Lupercus . I nomi delle donne e degli uomini che adoravano questo dio venivano messi in un'urna e mescolati.

Un bambino (una sorta di Cupido) sceglieva a caso alcune coppie che per un intero anno avrebbero vissuto insieme.

L'anno successivo sarebbe poi ricominciato il rito con altre coppie. La Chiesa, per rimpiazzare questo rito, trovò così un vescovo che era stato martirizzato circa duecento anni prima a Roma, il 14 febbraio del 270 d.C. Il suo nome era Valentino di Interamna (ora Terni).

Il vescovo Valentino venne scelto dalla Chiesa per rimpiazzare il pagano dio Lupercus.

Statua di San Valentino
Credits: Ipa-agency

Ma perché fu scelto proprio il vescovo Valentino come Santo patrono degli innamorati?

Tra storia e mito

Le leggende sono tante. La principale (a cui credono gli americani) riguarda la cosiddetta  rosa della conciliazione.

Secondo la leggenda, infatti, San Valentino, udendo litigare due fidanzati vicino al suo giardino, andò loro incontro  sorridendo con una rosa in mano. La pace fu fatta!

La storia si diffuse e gli abitanti iniziarono ad andare in pellegrinaggio dal vescovo di Terni il 14 di ogni mese.  Svelata così anche la tradizione di regalare rose a San Valentino.

Un'altra leggenda riguarda il matrimonio tra  la giovane cristiana Serapia e il centurione romano Sabino  che fu causa del martirio del santo. Lei era malata e il vescovo li unì in matrimonio in punto di morte, prima che entrambi cadessero in un sonno profondo: come in Romeo e Giulietta !

Perché si scambiano biglietti a San Valentino?

Guarda qui i  biglietti di auguri per San Valentino : scaricali, stampali e dalli a chi vuoi tu

Lo scambio di biglietti il 14 febbraio ha due diverse spiegazioni leggendarie . La prima, la più accreditata, narra che il vescovo compì  il miracolo di ridare la vista alla figlia cieca del suo carceriere. A quest’ultima il vescovo scrisse un biglietto che recitava: "Dal tuo Valentino".

Il 14 febbraio gli innamorati si scambiano biglietti e regali
Credits: Ipa-agency

L'altra leggenda racconta che  il sacerdote possedeva un grande giardino dove i bambini giocavano ogni giorno. La sera Valentino regalava loro un fiore da portare a casa. Un giorno, però, il Santo fu imprigionato. I bambini non sapevano più dove giocare!  Due piccioni viaggiatori scapparono dal giardino del Santo e riuscirono a trovare il loro padrone. Si posarono sulle sbarre della sua finestra e presero a tubare. Valentino li riconobbe e legò al collo di uno un sacchetto fatto a cuoricino con dentro un biglietto e, al collo dell'altro, una chiavetta.

Quando i due piccioni fecero ritorno furono accolti con grande gioia. Le persone si accorsero di quello che portavano e riconobbero subito la chiavetta : era quella del giardino di Valentino! Cosa c'era scritto nel biglietto?  "A tutti i bambini che amo, dal vostro Valentino ".

 

Scambia anche tu un biglietto per la festa degli innamorati, sceglilo tra quelli che ti abbiamo suggerito!
ULTIME NEWS
Quel genio della gallina!
Condividi
Città da scoprire: Napoli (VIDEO)
Condividi
Che cosa sono i neutrini?
Condividi