Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > La storia delle piratesse Anne Bonny e Mary Read

La storia delle piratesse Anne Bonny e Mary Read

Stampa

Non solo pirati, ma anche piratesse: forti e spietate come i colleghi maschi. La storia di Anne Bpnny e Mary Read.

Nel 1700 i leggendari pirati come Barbanera, Bartholomew Roberts e Charles Vane comandavano navi potenti, terrorizzando ogni commerciante che incontravano. Ma a volte, sotto i vestiti da maschio si nascondevano delle donne, come, per esempio, le piratesse Anne Bonny e Mary Read.

Allevate come fossero maschi

La mamma di Mary Read travestiva la figlia da maschio per fare finta che fosse il piccolo fratellastro, che invece era morto. In questo modo chiedeva dei soldi alla nonna del piccolo.  Anche Anne Bonny veniva vestita da maschio da suo padre che diceva fosse un lontano nipote che aveva adottato. 

Diventata grande, Mary, vestita come uomo, fu soldato in un reggimento di fanteria; anche Anne era forte: fu descritta come "robusta" da una vittima che lei aveva colpito in maniera violenta.

Come sono diventate piratesse

Anne, che era sposata e viveva in un'isola dei Caraibi, un giorno è scappata con Jack Rackham per unirsi alla sua squadra di pirati. Mary invece aderì ad una spedizione anti-pirata fatta da ex pirati pentiti, che però presto ammutinarono ritornando alle loro vecchie abitudini. 

Testimonianze storiche

Secondo il capitano Charles Johnson , contemporaneo di Anne e Mary, le due piratesse si sono incontrate sulla nave pirata di Jack, entrambe mascherate da uomini. Secondo Dorothy Thomas, che fu catturata e tenuta prigioniera per tanto tempo dall'equipaggio dei pirati, le due erano sempre vestite da uomini, combattevano con pistole e machete come qualsiasi altro pirata ed erano spietate. Dorothy però capì subito la loro vera natura dalla "grandezza dei loro seni".

Altri prigionieri dissero che si vestivano come uomini per le battaglie, ma si vestivano come donne il resto del tempo.

La cattura

Jack Rackham e il suo equipaggio erano pirati da  1718. Nell'ottobre del 1720, Rackham fu catturato dal gruppo di cacciatori di pirata guidati dal capitano Jonathan Barnet: sulla costa della Giamaica in uno scambio a fuoco coi cannoni, la nave di Jack fu distrutta. Mentre lui e gli altri pirati corsero sotto i ponti, Anne e Mary rimasero sui ponti a combattere. Più tardi, in prigione, Anne disse a Jack: "Mi dispiace vederti qui, ma se tu avessi combattuto come un uomo, non saresti stato catturato come un cane".

Jack e i suoi pirati furono giudicati colpevoli. La maggior parte di loro fu impiccata il 18 novembre 1720. Anne e Mary però scamparono all'impiccagione perché dichiararono di essere aspettare un bambino. 

Mary è morta in prigione poco dopo, ma Anne è sopravvissuta. Nessuno conosce sicuramente ciò che è stato di lei e del suo bambino. Alcuni dicono che si sia riconciliata con il padre, altri dicono che si sposò.

Altre piratesse

Oltre Anne Bonny e Mary Read sono esistite altre piratesse, passate alla storia. La più famosa  è Ching Shih (1775-1844), una piratessa cinese che durante la sua carriera ha comandato 1.800 navi e 80.000 pirati.

Invece Grace O'Malley (1530-1603) era una capa-piratessa irlandese.