Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > Chi ha inventato i surgelati come la pizza pronta e le verdure?

Chi ha inventato i surgelati come la pizza pronta e le verdure?

Stampa

Quando sono stati inventati, circa alla metà del secolo scorso, i cibi surgelati erano un'invenzione strana. Oggi si trovano in tutte le case. Ma chi ha avuto, per primo, l'idea?

 

Originario di una cittadina del Canada, il signor  Birdseye, spesso, dopo una giornata di pesca congelava il pesce con un metodo ispirato agli Inuit (gli esquimesi) cioè scavando dei buchi nel ghiaccio, e quindi  congelandolo  subito dopo averlo pescato. Lo scrittore Mark Kurlansky lo racconta nel suo libro Birdseye: le avventure di un uomo curioso.

Aveva capito il segreto per congelare bene gli alimenti: farlo... subito!

 

IL PRIMO FREEZER
Nel 1927 Birdseye brevettò una macchina di congelamento , ma solo l'anno dopo mise a punto il suo primo " freezer ", precursore dei moderni congelatori. In seguito, nel 1930, lanciava sul mercato la prima linea di prodotti surgelati:  filetti di merluzzo e di altri 17 tagli di carne e pesce, oltre a frutta e verdure come spinaci, piselli ("meravigliosamente verdi come li vedrete la prossima estate", diceva la pubblicità), frutti di bosco, lamponi.
GUARDA I CIBI SURGELATI PIU' STRANI DEL MONDO: CLICCA QUI!

 

UNA CENA AL GHIACCIO
Nel 1944, W.L. Maxson   inventò il primo pasto surgelato chiamato "Strato-Piastre", che vendeva alla Marina Militare e alle compagnie aeree. I pasti consistevano in tre piatti - a base di carne, verdure e patate - su un vassoio di cartone trattato con bachelite (un tipo di resina plastica).
Sapendo che gli aerei avevano limiti di peso trasportabile, Maxson inventò anche un forno molto leggero, in alluminio e acciaio, che poteva scaldare sei pasti surgelati in una sola volta nella metà del tempo di un forno normale. Maxson stava facendo progetti per produrre " prodotti alimentari singoli per la casalinga occupata" come per esempio patatine fritte, mais, carote, bistecca e tacchino svizzero. Ma, a causa della diminuzione della domanda, alla fine della seconda guerra mondiale, e alla morte del signor Maxson nel 1947, le sue invenzioni non sono mai arrivate sul mercato.

 

SURGELATI MODERNI
Tre anni dopo, nel 1950, Jack Fisher diffuse il  FrigiDinner , il primo vassoio in alluminio per i pasti surgelati . Era un vassoio per la cena  - a forma di  schermo della televisione - da scaldare e mangiare davanti alla tv e che si vendeva in trattorie e taverne: non ebbe molto successo. Così come l'invenzione dei fratelli Albert e Bernstein Meyer , che in quello stesso anno crearono le cene congelate servite in un vassoio con tre scompartimenti separati.

 

DARE UN NOME ALLE COSE È IMPORTANTE
Il primo a chiamare questo speciale vassoio  Tv dinner fu Gerry Thomas della Swanson, una marca di surgelati già molto conosciuta e che, nel 1954, mise sul mercato a 98 centesimi di dollaro i suoi vassoi di pasti surgelati, usando il tacchino surgelato rimasto invenduto in azienda dopo la Festa americana del Ringraziamento.
In Italia la cultura del cibo surgelato è arrivata molti anni dopo, e il Tv dinner, che  in America  si trova  ancora oggi, da noi non ha mai avuto successo.
In tutto il mondo però, oggi le persone non mangiano più in quel modo ma sono attente a mangiare in modo sano , anche quando ricorrono ai surgelati. Nonostante questo, nel mondo, di surgelati, ce ne sono di ogni tipo, come quello della foto qui sotto: palline di gomma che, scaldate, diventano roast beef, mais al burro e dolce di frutta! Voi le mangereste?

GUARDA I CIBI SURGELATI PIU' STRANI DEL MONDO: CLICCA QUI!