Nostro Figlio
FocusJunior.it > Scuola > Storia > Etruschi: svelate le loro origini grazie all’analisi del Dna

Etruschi: svelate le loro origini grazie all’analisi del Dna

Stampa
Etruschi: svelate le loro origini grazie all’analisi del Dna
Getty Images

Un team composto da scienziati italiani e tedeschi ha decifrato il Dna degli etruschi e ha stabilito che hanno origini italiche. Resta invece ancora un mistero la loro lingua.

Gli Etruschi sono sempre stati un popolo misterioso e i dubbi e le ipotesi sulla loro provenienza ha sempre acceso dibattiti e sulle loro origini sono state fatte molte ipotesi. Per gli antichi era essenziale definire con chiarezza le proprie origini e, dove la conoscenza non poteva arrivare, ci si affidava al mito.

ERODOTO VS DIONISIO D'ALICARNASSO

Il mito dell’origine degli Etruschi più noto è quello narrato dal racconto dello storico Erodoto vissuto nel V secolo a.C, che aveva attribuito agli Etruschi un’origine orientale, nell’Asia Minore. Secondo Erodoto, poco dopo la fine della guerra di Troia (XII secolo a.C.), a causa di una carestia, una parte degli abitanti della Lidia si era imbarcata per trovare nuove terre ed era approdata sulla costa tirrenica. Ma questo mito fu messo in discussione da Dionisio d’Alicarnasso, uno storico greco della fine del I secolo a.C. che affermava he gli Etruschi erano autoctoni, cioè discendenti delle antiche popolazioni locali.

L'ESAME DEL DNA

L'intuizione di Dionisio d'Alicarnasso oggi ha un fondamento scientifico perché attraverso l'esame del Dna antico (ovvero Dna conservato da resti non completamente fossilizzati di antichi animali o umani), è stato dimostrato che gli Etruschi condividevano il profilo genetico dei Latini e che gran parte del loro genoma derivava da antenati provenienti dalla steppa Eurasiatica durante l'età del bronzo.

UNA RICERCA INTERNAZIONALE

Lo studio pubblicato sulla rivista Science Advance è stato coordinato dall'Istituto Max Planck per la scienza della storia umana di Jena, in Germania, dell'Università di Tubinga, in Germania e dell'Università di Firenze, ha concluso che gli Etruschi non erano di origine asiatica e non provenivano dal Mediterraneo orientale.

STUDIATI 82 INDIVIDUI

Per lo studio gli autori hanno sequenziato il DNA di 82 individui dell'Etruria e dell'Italia meridionale, vissuti tra l'800 a.C. e il 1000 d.C..
Questi individui sono stati raggruppati in base alla data del radiocarbonio e alle affinità genetiche e divisi in tre gruppi: 48 individui dell'800 a.C, 6 individui dal 1 al 500 d.C., e 28 individui dal 500 al 1000 d.C.

LA LINGUA RESTA ANCORA UN MISTERO...

Resta però il mistero della loro lingua, compresa solo in parte, tanto che gli esperti dichiarano che serviranno studi.