Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > L'antico Egitto > La maledizione della tomba di Tutankhamon: verità o è una fake news?

La maledizione della tomba di Tutankhamon: verità o è una fake news?

Stampa

Morti sospette ed eventi misteriosi che hanno colpito tutti coloro che hanno osato disturbare il sonno del faraone Tutankhamon. È vero oppure è solo una falsa notizia? Scopriamolo qui

Davvero gli scopritori della meravigliosa tomba del faraone Tutankhamon nel 1922 furono sterminati da un’antichissima maledizione riservata a chi avesse disturbato il sonno del faraone?

Beh, seguendo il significato dei geroglifici che compongono il sigillo posto all'ingresso della tomba di Tutankhamon: «La morte colpirà con le sue ali chiunque disturberà il sonno del faraone», ci vuole senza dubbio una gran dose di coraggio per ignorare tali parole ed entrare... Ma stando a quel che si dice, coloro che scoprirono la tomba e lavorarono agli scavi di coraggio dovevano averne molto, unito a una buona dose di scetticismo, perché non si fecero per niente intimorire dalla minacciosa frase.

Però è anche vero che chi ci provò pagò con la vita. Scopriamo come stanno davvero i fatti.

LE VITTIME DELLA "MALEDIZIONE"

È vero che Lord Carnarvon, che la finanziò la spedizione, morì pochi mesi dopo il ritrovamento della tomba, ma era già malato prima di andare in Egitto, dove un’infezione lo rese facile preda di una polmonite che lo uccise. Lo scopritore della tomba, Howard Carter, morì tranquillamente nel letto di casa sua 16 anni dopo la scoperta. E non basta: in media, tutte le persone coinvolte nella scoperta morirono circa 24 anni dopo l’inizio degli scavi.

Davvero fulminante come maledizione! In realtà, sembra che la leggenda fu fatta circolare dallo stesso Carter per tenere alla larga giornalisti e curiosi che prendevano d’assalto il luogo del ritrovamento alla notizia della scoperta della prima (e unica) tomba rimasta inviolata delle 60 costruite nella Valle dei Re. Molto spesso la realtà supera qualunque fantasia. 

CHI ERA TUTANKHAMON

Faraone minore della XVIII dinastia, morì poco meno che ventenne forse a causa di un’infezione fulminante sopraggiunta dopo la frattura di una gamba. Non avremmo mai sentito parlare di lui se Carter non avesse scoperto la sua tomba sotterranea.

CURIOSITÀ: 130

È il numero di bastoni da passeggio ritrovati nella tomba di Tutankhamon: a conferma dei suoi problemi con le gambe.