Nostro Figlio

FocusJunior.it

FocusJunior.itScuolaStoriaDove nasce la figura popolare del vampiro?

Dove nasce la figura popolare del vampiro?

Stampa
Dove nasce la figura popolare del vampiro?

I vampiri sono delle figure molto di moda negli ultimi anni. In realtà il loro mito è antichissimo. Focus Junior ti spiega perché!

È una figura antichissima, creata dall’uomo per dare una spiegazione alla morte: gli antichi Greci e Romani, i popoli ebraici e della Mesopotamia avevano già storie di demoni e spiriti succhia-sangue, veri e propri antenati dei vampiri. Ma è all’inizio del diciottesimo secolo che è divenuto popolare, in seguito a leggende e superstizioni dell’Est Europa, che portarono a un vero e proprio fenomeno di isteria di massa. Il termine "vampiro" apparve per la prima volta nel 1784, nell’Oxford English Dictionary.

 

È diventato una celebrità con Dracula, scritto da Bram Stoker nel 1897, ma fu John Polidori il primo a raccontare vampiri da film horror, in un libro poco conosciuto, del 1819: Il vampiro.

Oggi sappiamo che è frutto della fantasia ed è stata data anche un’altra spiegazione al fenomeno.

 

È infatti probabile che a essere additati come vampiri fossero persone con una rara malattia genetica, della famiglia delle Porfirie, che impedisce di esporsi alla luce del sole.

Leggi anche
ULTIME NEWS
Perché ci scappano le parolacce
Condividi
Perché le puzzette… puzzano?
Condividi
Come dormono gli animali?
Condividi