Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > 10 cose che (forse) non sai sul Far West

10 cose che (forse) non sai sul Far West

Stampa

Che cos'è il Far West? Come vivevano davvero quei coloni di cui tanto ci hanno raccontato libri, film e serie TV? Scopriamolo insieme.

Strade polverose, scontri tra cowboy e indiani, scazzottate nei Saloon e interminabili cavalcate verso il tramonto. È questo il ritratto del Far West che il cinema (con il famoso genere western) ci offerto per decenni, influenzando irrimediabilmente il nostro modo d'immaginare quel determinato periodo della storia americana.

Ma quanto di vero c'é in questa visione un po' romanzata? Scopriamolo insieme con 10 curiosità che (forse) non conoscete sul Far West!

1 - Il Far West è il territorio degli Stati Uniti posto fra la catena delle Montagne Rocciose e l’Oceano Pacifico: l’estrema frontiera americana che nel XIX secolo, ancora in gran parte da esplorare, fu meta di avventurieri d’ogni tipo e di migliaia di coloni in cerca di nuove terre in cui vivere.

2 - In inglese, Far West significa semplicemente “Lontano Ovest”, ma ci riporta alla mente un mondo di territori selvaggi, cowboy, banditi e sparatorie. Alcuni di questi sono miti creati dalla letteratura, che però hanno aiutato a rendere quello del vecchio West un periodo storico interessante.

3 - I cowboy esistevano davvero ma non erano i “duri” che si vedono nei film western: fare il mandriano (è il significato in inglese) era un mestiere faticoso che pochi volevano svolgere. I primi cowboy furono portati nel Nuovo Mondo (cioè in America) dagli spagnoli, con il compito di sorvegliare e accudire il bestiame dei missionari.

4 - La conquista del West è stata un’epopea realizzata a spese dei nativi nordamericani(i cosiddetti indiani), cacciati dalle loro terre e sterminati. Molti di loro, scampati alle armi da fuoco, morirono a causa delle malattie portate dagli europei quali il vaiolo, la varicella e perfino la semplice influenza, contro cui non avevano difese.

5 - Non chiamateli pellerossa! Questo termine, che nel West si usava per indicare i nativi americani, oggi è ritenuto dispregiativo. Fu coniato dal navigatore italiano Giovanni Caboto nel 1497 quando, lungo le coste canadesi, incontrò i Beothuk, una popolazione indigena che si tingeva il viso usando dell’ocra rossa.

6 - Nella battaglia di Little Big Horn (è in Montana) combattuta il 25 giugno 1876, il 7° Cavalleggeri comandato dal celebre generale Custer fu spazzato via da un’alleanza tra Sioux, Cheyenne e Arapaho. L’unico a salvarsi, del reggimento di Custer, fu l’italiano Giovanni Martini, da poco negli Usa e mandato a chiamare rinforzi.

7 - La leggenda del West è fatta anche di pistoleri dalla mira infallibile. Tra i più celebri c’era Wild Bill
Hickok, ucciso a tradimento nel 1876 durante una partita di poker. In mano aveva due assi di picche e due otto di fiori: da allora, con macabro umorismo, questa combinazione di carte è detta “La mano del morto”.

8 - Anche Billy the Kid (in italiano sarebbe "Guglielmo il ragazzino") come criminale non scherzava. Prima di
morire, nel 1881, per mano dello sceriffo Pat Garrett si dice avesse ucciso 21 uomini, uno per ogni anno della sua giovane vita. Gli omicidi che gli si possono attribuire con certezza, però, sono soltanto (e si fa per dire) quattro.

9 - A proposito di fuorilegge: tra i più pericolosi del Far West c'erano alcune erano donne. Come Belle Starr, il cui vero nome era Myra Maybelle Shirley Reed Starr. Banditessa del calibro di Billy the Kid, assaltava carrozze postali, treni e banche. In più, a 41 anni aveva già avuto sei mariti.

10 - Uno dei grandi protagonisti della conquista del West è stato il treno. La Ferrovia transcontinentale americana, inaugurata nel 1869 dopo appena sei anni di lavori, permetteva di percorrere i 4mila e 500 chilometri tra New York e San Francisco in sei giorni. Prima, viaggiando in carrozza (le famose diligenze), ci volevano mesi.