Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > Come nacquero le Olimpiadi moderne?

Come nacquero le Olimpiadi moderne?

Stampa

Le Olimpiadi sono l'evento sportivo più importante del mondo, ma quando e come hanno avuto origine? Ve lo dice Focus Junior!

I Giochi Olimpici prendono il nome da Olimpia, la città dell'Antica Grecia dove i migliori atleti ellenici si ritrovavano per affrontarsi competizioni sportive che esaltavano lo sforzo fisico e celebravano gli Dei.



Tali manifestazioni in onore di Zeus si tenevano ogni quattro anni e il periodo tra le due celebrazioni divenne noto come Olimpiade.



 



I Giochi erano ritenuti così sacri che per tutta la loro durata dei giochi (cinque giorni) venivano sospese le guerre in corso, nella cosiddetta Tregua Olimpica. 



 



L'Olimpiadi dei giorni nostri però, anche se ne sono dirette discendenti, non sono la diretta continuazione di quei gloriosi giochi, i quali sono andati a scomparire insieme alla potenza greca perché reputati "pagani" dai nuovi dominatori romani (e cristiani). 



 



Tuttavia i miti legati alla manifestazione, nonché lo spirito di fratellanza e sana competizione che essa comportava, non si dispersero nei secoli e, alla fine dell'Ottocento, qualcuno pensò di riportali in vita!



De Coubertin


Il fautore delle Olimpiadi moderne fu Pierre de Fredy, barone di Coubertin, un pedagogista francese che nell'analizzare la sconfitta che la Francia aveva subito dalla Prussia (poi divenuta Germania), si accorse di come la società di allora fosse priva di una sana educazione fisica e dei valori che essa comporta (sacrificio, competitività, rispetto delle regole).





Per colmare tale lacuna e allo stesso tempo cercare un modo per avvicinare popoli e tradizioni differenti senza il ricorso alla violenza delle armi, De Coubertin nel 1894 propose la rinascita di nuovi Giochi Olimpici Internazionali. Il Congresso che ascoltò tale proposta ne rimase entusiasta!



 



In poco tempo venne fondato il C.I.O (Comitato Internazionale Olimpico) e si decise che la sede della prima Olimpiade dell'era moderna si sarebbe tenuta proprio in Grecia, ad Atene, casa naturale dello spirito olimpico.



Si decise però che un ideale così alto doveva toccare ogni parte della Terra, e perciò la sede dei giochi sarebbe cambiata ogni 4 anni (la seconda Olimpiade si tenne a Parigi).





Nel 2016, le Olimpiadi si disputano a Rio de Janeiro, in quella che è ormai la trentunesima edizione dei Giochi, e anche se contrariamente al desiderio di De Coubertin le guerre non sono finite (anzi, le due guerre mondiali impedirono lo svolgimento di due edizioni olimpiche), la Fiamma Olimpica che simboleggia tutti i valori positivi dello sport e dell'amicizia tra Nazioni continua ad ardere nel tempo.



 



FONTE: olympic.org