Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > Come erano fatti i castelli nel Medioevo?

Come erano fatti i castelli nel Medioevo?

Stampa

I castelli ci fanno pensare a storie di cavalieri, principi e principesse, in realtà n Europa, castello significava un'area fortificata, molto vasta e ben difesa da mura, dentro la quale sorgeva un villaggio con al centro l'abitazione del potente.   

La vita dentro un castello, in realtà, era abbastanza scomoda dal momento che i castelli erano stati costruiti soprattutto per difendersi dai nemici. All'interno si trovavano case, capanne, la chiesa e il campanile, che svolgeva la stessa funzione di una torre:  avvistamento dei nemici e, al centro, sorgeva l'edificio del potente

Wikipedia

Molto probabilmente il castello ebbe origine come ampliamento delle torri che erano costruzioni molto massicce, isolate e situate di solito in posti strategici. Infatti, proprio perché era costruito su un'altura, dal castello si poteva controllare un vasto territorio in modo tale che i nemici potessero essere avvistati da lontano. C'è da dire che  le guerre e le battaglie erano molto frequenti durante il Medioevo (476 d.C. al 1492),  quindi i cavalieri, i soldati e le guardie abitavano, spesso, all'interno del castello.

 

Come erano fatti i castelli medioevali?
Wikipedia

Erano circondati da un fossato pieno d'acqua che poteva essere superato solo attraversando il ponte levatoio, che era mobile e si poteva sollevare solo dall'interno, in modo da far entrare solamente persone conosciute. Per difendere meglio la porta d'ingresso si facevano calare dall'alto saracinesche di ferro. La cinta muraria che circondava il castello, era interrotta da torri fortificate e, a intervalli regolari, si trovavano piccoli ripari rettangolari, chiamati merli, a volte muniti di fessure molto piccole da cui i soldati, tiravano frecce con maggiore tranquillità verso i nemici e, nello stesso tempo, avevano minor probabilità di essere colpiti. All'interno delle mura si trovava un cortile su cui si affacciavano stalle, laboratori e gli appartamenti del signore. Nei sotterranei, invece, si trovavano le segrete, cioè le prigioni dove venivano rinchiusi i prigionieri. 

ULTIME NEWS