Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > Che cos’è il bastone di Asclepio?

Che cos’è il bastone di Asclepio?

Stampa
Che cos’è il bastone di Asclepio?
Shutterstock

Perché un serpente avvolto attorno ad un bastone è diventato il simbolo della Medicina? Scopriamolo insieme!

Vi siete mai chiesti perché nelle insegne luminose delle farmacie, incastonato in mezzo ad una croce verde, venga quasi sempre ritratto un serpente stilizzato che si avvolge intorno ad un bastone? Perchè quello è il bastone di Asclepio, simbolo della professione medica!

UNA STORIA ANTICA

Il bastone di Asclepio - o Esculapio se vogliamo usare il nome latino - è un emblema che trae le proprie origini, tanto per cambiare, dalla ricchissima mitologia dell'antica Grecia.

Asclepio infatti era la divinità protettrice della Medicina e veniva sempre raffigurato mentre recava in mano una verga circondata dalle spire di un serpente, che contrariamente a quanto potremmo pensare, non era ritenuto un simbolo inquietante o minaccioso. Anzi, per gli antichi rappresentava i concetti fertilità e rinascita, grazie alla particolare caratteristica di mutare periodicamente la propria pelle.

Nell'antica Roma poi, il culto di Asclepio e del suo serpente divenne ancora più radicato grazie ad un episodio singolare.

Si racconta infatti che nel 291 a.C l'Urbe venne colpita da una tremenda pestilenza e così i cittadini decisero di erigere un tempio con al suo interno una statua del dio Asclepio per guadagnarsi i suoi favori. Una spedizione venne quindi inviata ad Epidauro, in Grecia, per prelevare una bella statua da portare a Roma e durante il viaggio di ritorno, mentre la barca con la statua stava risalendo il Tevere, un serpente scese dall'imbarcazione e si mise a nuotare in direzione dell'isola Tiberina. I presenti interpretarono quest'avvenimento come una chiara manifestazione del volere divino ed eressero il nuovo tempio proprio su quell'isola, dove oggi sorge il Fatebenefratelli, uno degli ospedali più importanti della capitale.

UNA SPIEGAZIONE ALTERNATIVA

Secondo alcuni studiosi però l'idea di raffigurare un serpente avvolto attorno ad un bastone potrebbe avere origini molto meno... "mitiche".

Vi è una teoria infatti che ricondurrebbe l'origine di questa immagine alle popolazioni del Medio oriente, le quali avevano spesso a che fare con un fastidioso vermiciattolo, il Dracunculus medinensis, il quale si annidava sotto la pelle e poteva anche provocare piaghe fastidiose (e dolorose). Per estrarre questo parassita, infatti, si faceva arrotolare lentamente il verme ad un bastoncino che veniva premuto sulla ferita e questa pratica potrebbe aver ispirato l'immagine del bastone di Asclepio!

ULTIME NEWS
Crea una mascherina senza cuciture
Condividi
Che cos’è la Costituzione?
Condividi
FJ Lab: il trucco del bicchiere bucato
Condividi
Moda e scienza: gli abiti del futuro
Condividi