Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Storia > Anne Frank: un esperimento la trasforma in influencer per riflettere sulla nostra attualità

Anne Frank: un esperimento la trasforma in influencer per riflettere sulla nostra attualità

Stampa
Anne Frank: un esperimento la trasforma in influencer per riflettere sulla nostra attualità
YouTube

La storia della ragazzina simbolo dell'Olocausto rivive grazie ad un vlog che racconta la vita di Anna come se fosse girata da una moderna influencer. Un'occasione per conoscerne la storia e riflettere su quanto stiamo vivendo in queste settimane

Ebbene sì, come ha riportato l'articolo della rivista online  Haaretz, The Anne Frank House ed Every Media hanno deciso di realizzare un video-diario di Anne Frank, un nuovo modo di far conoscere ai ragazzi di tutto il mondo la storia della vita di Anne tra il 1942 e il 1944, quando a solo 14 anni ha vissuto in clandestinità, insieme ai suoi genitori Otto ed Edith, la sorella Margot, Auguste e Hermann van Pels, il figlio Peter e Fritz Pfeffer, in un appartamento di Amsterdam, in Olanda.

IL POTERE DI YOUTUBE

A interpretare il ruolo di Anne Frank, l’attrice olandese tredicenne Luna Cruz Perez che, con la sua interpretazione, è riuscita a cogliere in pieno lo spirito di Anne coinvolgendo ed emozionando lo spettatore.

La storia, ovviamente, è vissuta con i moderni mezzi e infatti viene raccontata attraverso i social: Anne filma infatti se stessa, come farebbe ogni adolescente di oggi, parlando della guerra e condividendo i suoi pensieri e sentimenti più profondi con i suoi follower. Il video-diario si conclude il 4 agosto 1944, quando Anne e i suoi parenti vengono arrestati.

Nei 15 episodi su YouTube  viene raccontata la quotidianità di questa adolescente costretta a confrontarsi con la nuova realtà di isolamento forzato e di pericolo incombente. Prigioniera in un appartamento senza musica, senza amici e senza la possibilità di andare a passeggiare all’aria aperta e, i suoi commenti rivelano la paura, la tristezza e la solitudine che prova, ma allo stesso tempo tanti sogni e molte speranze per un futuro che purtroppo non arriverà.

UN'OCCASIONE PER RIFLETTERE

La storia di Anne Frank la possiamo confrontare con quanto sta accadendo oggi, nonostante la diversità della situazione e del periodo storico, mai come oggi in cui tutti siamo costretti a rimanere a casa per il coronavirus, assumono un significato ancora più intenso perché anche noi stiamo provando che cosa significa non poter essere liberi di uscire.

«Questa è la mia vita adesso, strana, eh? – dice la ragazza nel secondo episodio – Non ci posso credere davvero, ma è così» […]. «Quello che sta succedendo fuori sta diventando sempre più pericoloso. Ho paura di ciò che potrebbe accadere». Per diverse settimane non le è stato permesso di uscire, per non parlare andare a scuola. «Ho paura – dice mentre gli occhi le si riempiono di lacrime –. Ho pianto per mezz’ora ora. Mi sento semplicemente male».