Categories: Storia

3 febbraio, San Biagio: perché si mangia il panettone?

Il 3 febbraio si ricorda San Biagio da Sebaste (Armenia), un vescovo vissuto nel III secolo, martirizzato a causa della sua fede. Perché parlare proprio di lui? Perché è protagonista di un fatto curioso… leggete fino in fondo, ci sono buone notizie per i golosi!

Si tramanda che dopo la sua morte abbia compiuto diversi miracoli in tutta Italia. Per esempio a Fiuggi (Frosinone), nell’XIII secolo fece apparire lingue di fuoco sul paese che stava per essere assediato dalle truppe papali, mettendole così in fuga.

A Salemi (Trapani) nel XVI secolo esaudì le preghiere dei contadini i cui raccolti erano minacciati dalle cavallette, liberandoli miracolosamente da questa distruttiva invasione.

Il miracolo più conosciuto resta il salvataggio di un bambino che stava soffocando per aver incastrata in gola una lisca di pesce. San Biagio infatti, accorso sul posto, diede al piccolo una briciola che, una volta in gola, rimosse la lisca e permise al bimbo di tornare a respirare

Per questo motivo è diventata una tradizione benedire le gole dei bambini in suo nome proprio il 3 febbraio e in tutto lo stivale San Biagio non passa inosservato, celebrato con sagre di paese e diversi segni di devozione.

COSA C’ENTRA IL PANETTONE?

La tradizione più curiosa si celebra a Milano, dove il culto di San Biagio è molto vivo.

Come protezione contro mal di gola e raffreddori (in milanese si dice che “San Bias el benediss la gola e el nas“) si usa mangiare proprio il 3 febbraio il panettone del Natale precedente, possibilmente raffermo e conservato proprio per questo motivo.

Così facendo, non solo si ricorda l’episodio della briciola che salvò il bambino, ma si celebra anche una leggenda tutta milanese legata la culto di san Biagio.

Secondo questa storia popolare infatti, una contadina aveva portato al suo parroco un panettone da benedire prima di natale, ma poi lo dimenticò in canonica.

Il prete allora cominciò a mangiarselo, ma poi la donna tornò a reclamarlo proprio il 3 febbraio, giorno di San Biagio.
Il curato sta stava già apprestando a scusarsi quando al posto dell’involucro vuoto comparve un panettone intero e più grande del precedente.

Ecco il “miracolo” del panettone!

Fonte: Wikipedia, Famiglia Cristiana

This post was last modified on 5 febbraio 2024 10:37

Share

Recent Posts

Leonardo da Vinci: vita e misteri dell’artista e genio italiano

Il 15 aprile è il compleanno Leonardo da Vinci: conosciamo meglio uno dei più grandi…

14 aprile 2024

Compiti a casa addio, succede in Polonia

Hai mai sognato di poter giocare o rilassarti senza pensare ai compiti per il giorno…

12 aprile 2024

Picasso: tra colore e rivoluzione

Esplora l'universo artistico di Pablo Picasso, da bambino prodigio a icona del Cubismo. Scopri come…

12 aprile 2024

Buon compleanno Leonardo: scopri il mondo geniale di Leonardo da Vinci

Il 15 aprile è il compleanno di Leonardo da Vinci anche se non si ha…

12 aprile 2024

IF Gli amici immaginari. Intervista al regista

Abbiamo tutti un amico immaginario? E come sono quelli degli altri? Chiediamolo direttamente al regista…

11 aprile 2024

Chi ha inventato l’ascensore?

Sebbene l’ascensore possa sembrare un’invenzione moderna, questo “mezzo” per il trasporto di persone o merci…

11 aprile 2024
Loading