Smartphone in classe: favorevole o contrario?

 Stampa
smartphone-classe-fj
Ipa-agency

Il Ministero dell'Istruzione ha aperto all'utilizzo dei cellulari "intelligenti" come strumenti aggiuntivi per l'apprendimento. Sei d'accordo o no?

Nelle scorse settimane lo stesso Ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli ha espresso il proprio consenso all'utilizzo degli smartphone durante le ore di lezione.

 

«È uno strumento che facilita l’apprendimento - ha affermato la Ministra - una straordinaria opportunità che deve essere governata. Se lasci un ragazzo solo con un tablet in mano è probabile che non impari nulla, che s’imbatta in fake news e scopra il cyberbullismo. Questo vale anche a casa. Se guidato da un insegnante preparato, e da genitori consapevoli, quel ragazzo può imparare cose importanti attraverso un media che gli è familiare: Internet. Quello che autorizzeremo non sarà un telefono con cui gli studenti si faranno i fatti loro, sarà un nuovo strumento didattico».

 

Per il Ministero quindi, gli smartphone possono tramutarsi in validi strumenti d'apprendimento per cominciare ad esplorare con consapevolezza il vasto mondo dell'informazione digitale.

Che ne pensate?
E tu, sei favorevole all'uso degli smartphone in classe?
27 Settembre 2017 | Aggiornato il 27 Settembre 2017
ULTIME NEWS
Geografia d'Italia | Il Piemonte
20 Ottobre 2017 
Condividi
Geografia d'Italia | La Val d'Aosta
19 Ottobre 2017 
Condividi
SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.