Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Come si diventa il sindaco dei ragazzi?

Come si diventa il sindaco dei ragazzi?

Stampa

Tante città hanno appena cambiato il primo cittadino. Lo sapete che potete diventare sindaco anche voi? Sono i vostri compagni di classe ad eleggervi e potete aiutare gli adulti a migliorare la città partendo dalla vostra scuola

Il lavoro del sindaco è tra i più difficili ma allo stesso tempo tra i più belli che si possano fare. Si ha la responsabilità del funzionamento dell’intera città e il compito di rendere felici i propri concittadini.

 

A voi piacerebbe ricoprire questo incarico? Da qualche anno molti comuni in tutta Italia promuovono un’iniziativa che permette a studenti come voi di diventare "sindaco dei ragazzi". È stato possibile grazie a una legge che ha recepito i principi della “convenzione sui diritti del fanciullo”, firmata a New York nel 1989. Con la fascia tricolore indosso (il simbolo ufficiale del primo cittadino) i “giovani politici” possono discutere di nuove proposte con i più grandi e contribuire a migliorare il proprio paese. Soprattutto per quanto riguarda la scuola.

 

Come si vincono le elezioni? 

I regolamenti cambiano di comune in comune, ma nella maggior parte di questi è il consiglio comunale dei ragazzi ad eleggere il sindaco. Per potersi candidare e partecipare alla elezioni bisogna essere uno studente di una classe compresa tra la quarta elementare e la terza media. Per vincere le elezioni, invece, ogni candidato deve prepararsi un breve discorso (tanti registrano un video che poi viene proiettato davanti ai compagni di classe) dove spiegano che cosa farebbero per migliorare la città, partendo dalla propria scuola.

 

Dopo i discorsi, si passa alle votazioni. Se capita che due vostri compagni ricevono lo stesso numero di voti si deve fare un ballottaggio, cioè uno spareggio in cui vince chi tra i due prende più voti.

 

 

Per quanto “governa”?

Il sindaco dei ragazzi rimane in carica, cioè svolge i suoi compiti, per un anno. In alcuni comuni, però, il periodo si può allungare a due anni. L’unico caso in cui il sindaco non finisce il mandato (il tempo previsto del suo incarico) è quando è un alunno di terza media. Dal primo luglio, infatti, deve cedere la fascia tricolore al vicesindaco che ricopre la carica fino a nuove elezioni.

 

Di che cosa si occupa?

Il sindaco per prima cosa deve nominare la sua squadra di governo, ossia scegliere i ragazzi che diventeranno assessori e lo aiuteranno a raggiungere gli obiettivi che ha promesso di raggiungere nel suo discorso. Tre le varie iniziative che può consigliare c’è la ristrutturazione delle aule della scuola, l’introduzione della raccolta differenziata ma anche l’aumento del numero delle gite scolastiche.

 

Tra i grandi la politica in questo momento non gode di grande simpatia, con il vostro impegno potete dimostrare agli adulti che è ancora bello lavorare per gli altri.