Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Italiano > Come si scrive? > Scuola Primaria: I suoni delle lettere C e G

Scuola Primaria: I suoni delle lettere C e G

Stampa
Scuola Primaria: I suoni delle lettere C e G
Ipa

Dolci o dure? Non stiamo parlando di caramelle e biscotti, ma delle consonanti C e G che a seconda della lettera che hanno davanti cambiano suono. Vediamo le regole generali e anche come cambia il plurale di alcune parole che terminano in -gia o -cia a seconda se precede la vocale o la consonante.

In Italiano le lettere C e G hanno due suoni distinti: uno dolce e uno duro, dipende dalla lettera che viene dopo.

Suono duro
C + A, O, U    esempio: castello, collana, cuscino

G+ A, O, U      esempio: gamba, gorilla, guscio 

C+ H + E, I     esempio: chele, chitarra

 

G+ H + E, I    esempio: streghe, maghi

C+ consonante   es.: classe

G+ consonante    es.: granchio

 

Suono dolce

C+E       es.: cerbiatto  

C+I        es.: civetta

G+E     es.: generale  

G+I      es.: ginocchio

 

 CIE e GIE

Le sillabe CE e GE di solito si scrivono senza la I.
Ci sono però delle eccezioni:
CIE: cielo, cieco, sufficiente, specie, superficie, crociera, pasticciere.
GIE: igiene, igienico, raggiera, formaggiera.

ATTENZIONE: il plurale delle parole che terminano con -gia  diventano -gie:
se davanti a -gia c'è una vocale.
Esempi: valigia - valigie; ciliegia- ciliegie; bugia-bugie.

mentre se c'è una consonante finiscono in  -ge

spiaggia-spiagge; frangia-frange; pancia-pance.

Lo stesso vale per il plurale delle parole che terminano con -cia che diventano -cie
se davanti a -cia c'è una vocale.

Esempi:camicia-camicie 

mentre se c'è una consonante finiscono in  -ce

arancia-arance; faccia-facce; cannuccia-cannucce

 

Leggi anche: Come si forma il plurale dei nomi che finiscono in -ca e -go?

ULTIME NEWS