Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Italiano > Grammatica > Scuola Primaria: gli aggettivi qualificativi

Scuola Primaria: gli aggettivi qualificativi

Stampa
Scuola Primaria: gli aggettivi qualificativi
Pixabay

Sono quelle paroline che accompagnano il nome e ne indicano le qualità rispondendo alla domanda: "com'è?".

Le parole che dicono com'è una persona, un animale o una cosa sono qualità e si chiamano aggettivi qualificativi.

"La bella farfallina aveva lunghe ali rosa, verdiazzurre e volava nell'aria calda e profumata della primavera"

In pratica sono quelle che rispondono alla domanda "com'è?".

Ad esempio: ho comprato un vestito elegante, costoso, rosso, bello....

Nota bene: l'aggettivo segue il nome nel genere (maschile o femminile) e nel numero (singolare o plurale). L'aggettivo e il nome sono come dei fratelli!!

Ad esempio:

il cane peloso (singolare) - i cani pelosi (plurale)

la maestra laboriosa (femminile) - il maestro laborioso (maschile)

Gli aggettivi che però finiscono in -e cambiano desinenza solo nel numero (dal singolare al plurale) e non nel genere.

Ad esempio: il bambino felice; la bambina felice
i bambini felici, le bambine felici

Esistono alcuni aggettivi che rimangono invariati anche se cambia il genere e il numero.
Ad esempio: il pigiama rosa; la vestaglia rosa
il fiore rosa; i fiori fosa.

 

Quando l'aggettivo si riferisce a più nomi di genere e numero diversi, l'aggettivo viene espresso per lo più al maschile.

Ad esempio: Carlo e Maria sono simpatici