Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Verifiche di scuola con l’arma segreta | Cinque trucchi per studiare con maggiore facilità!

Verifiche di scuola con l’arma segreta | Cinque trucchi per studiare con maggiore facilità!

Stampa

Il campione di memorizzazione Matteo Salvo offre cinque consigli per imparare velocemente a mente ciò che si studia: ora, che la scuola sta per finire, un po' di energia mentale in più fa comodo, per le ultime verifiche!

La fine della scuola può essere una mazzata, soprattutto pensando alla mole di studio e di verifiche che ci attendono in questi ultimi giorni.

 

Eppure, ormai lo sapete, come in tutte le cose, basta avere un minimo di metodo e le faccende si risolvono con maggior facilità: lo studio, ad esempio, è fondamentale per prepararsi (non ci sono altre strade per imparare!), ma è la qualità di esso a far la differenza, e non il tempo impiegato.

 

Stare sui libri per ore pensando ad altro è, per esempio, il modo migliore per sprecare tempo e non ricordare nulla all'interrogazione del giorno dopo!

Il Re della memoria ci dà qualche consiglio

Matteo Salvo, detentore del Guinnes World Record per la memoria, si intende molto di tecniche per sfruttare al massimo le proprie facoltà mnemoniche (ha anche scritto un libro, Studiare è un gioco da ragazzi, edito Feltrinelli) e ha sviluppato cinque punti base sulle quale uno studente può costruire le sue fortune scolastiche. Eccoli per voi focusini.

 

1. Trasformare i compiti in un gioco

La prima cosa da fare è associare il momento dell’apprendimento a un’emozione piacevole: i compiti possono anche diventare un gioco! 

Sì, sembra una cosa impossibile, ma cercate di vedere la cosa sotto una prospettiva diversa, magari mettendovi con mamma e papà e giocare a chi finisce prima!

 

2. Fatevi filmare mentre ripetete la lezione

Farsi filmare mentre si espongono le nozioni appena studiate permette poi di rivedersi e di poter correggere quelle pause o intercalari che rendono meno fluente il discorso. Inoltre, può essere molto divertente!

 

3. Impariamo a studiare “per spiegare”

Una buona strategia per diventare più autonomi e sicuri nell’esposizione orale è smettere di studiare per imparare. Un controsenso? No, una strategia!

Più facile immaginare di spiegare la lezione a qualcuno che non ne sappia nulla, in modo da capire se le nozioni sono state interiorizzate. Così facendo, anche senza accorgersene, vi rimarrà tutto in testa

 

4. Predisporre un diario parallelo

È fondamentale avere un diario che non segua l’andamento classico delle scadenze dei compiti. Il trucco quindi è studiare le materie il giorno stesso in cui nuovi argomenti sono stati spiegati. L’apprendimento sarà molto più veloce. Faticoso? Un po', ma basta organizzarsi.

 

5. Partire dalla fine

Quando si comincia a studiare un nuovo argomento, la cosa migliore è partire dall’ultima pagina, quella con la mappa della lezione e le domande di verifica: questo aiuta a selezionare meglio le cose che vanno evidenziate.

 

Naturalmente il processo richiede impegno, ma la maggior concentrazione verrà ricompensata da un'apprendimento più rapido e quindi più tempo libero, senza dover tornare su argomenti triti e ritriti anche tre o quattro volte!