Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Scienze > Il 2019 sarà l’anno della tavola periodica!

Il 2019 sarà l’anno della tavola periodica!

Stampa
Il 2019 sarà l’anno della tavola periodica!
Shutterstock

La tavola periodica degli elementi compie 150 anni e l'UNESCO ha deciso di celebrare l'importanza di questo fondamentale strumento scientifico dedicandogli l'intero 2019!

Anziana ma mai antiquata, semplice ma completa. È la Tavola Periodica degli Elementi, uno strumento scientifico così fondamentale che l'UNESCO ha deciso di dedicarle l'intero 2019, anno in cui la "Tavola" compirà ben 150 anni.

Il nascente International Year of the Periodic Table sarà una grande occasione per promuovere in ogni angolo del pianeta l'importanza del sapere scientifico e le meraviglie del progresso.

Un compleanno illustre

La Tavola Periodica è un efficiente sistema di classificazione degli elementi chimici che consente a qualunque ricercatore o studente di conoscere in modo rapido le caratteristiche più importanti dei "mattoni" che compongono la realtà che ci circonda.

Biologi, fisici, chimici: tutti usano la Tavola Periodica!

Realizzata dallo scienziato Dmitrij Mendeleev nel 1869, questa particolare tabella ha rivoluzionato le discipline scientifiche, tanto da essere definita uno dei «traguardi più significativi nella scienza, capace di catturare non solo l'essenza della chimica, ma anche della fisica e della biologia».

Mendeleev la mise appunto quando stava cercando un modo per "sistemare" in un ordine accettabile i 63 elementi conosciuti allora.

Tavola periodica degli elementi
L'attuale Tavola periodica degli elementi comprende 118 voci, ma gli scienziati sono alla ricerca degli elementi n°119 e 120!
Credits: Ipa-agency

Il chimico russo si accorse così che classificando i vari elementi secondo il peso atomico (cioè la somma dei protoni e neutroni nel nucleo di un atomo) in ordine crescente, le proprietà chimiche degli elementi si ripetevano periodicamente, a intervalli regolari. Inoltre le loro caratteristiche mutavano gradualmente con l'aumento del numero atomico (ossia il numero di protoni nel nucleo) di ciascuno di essi.

Mendeleev allora ordinò i 63 elementi in base al peso atomico, lasciando tre spazi vuoti per gli elementi ancora sconosciuti. Oggi la Tavola Periodica completa prevede 118 elementi ed è ordinata in base al numero atomico crescente.