Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Scienze > Che cos’è un condensatore?

Che cos’è un condensatore?

Stampa
Che cos’è un condensatore?
Shutterstock

Che cos'è questo oggetto chiamato in causa anche nei problemi di fisica della seconda prova dell'Esame di Maturità 2019? Te lo spiega Focus Junior

Un condensatore è un componente elettronico che immagazzina energia in un campo elettrostatico creando una differenza di potenziale. Ci avete capito qualcosa? Proviamo a spiegarlo in modo semplice.

UN COMPONENTE FONDAMENTALE

Questi aggeggi sono molto utilizzati nei compiti e nelle esercitazioni scolastiche (non a caso il condensatore è stato oggetto della seconda prova dell'esame di maturità 2019) perché rappresentano uno dei componenti elettrici "passivi" fondamentali per lo studio della fisica e dell'elettromagnetismo.

In sostanza il condensatore è più o meno una batteria carica, con energia accumulata all'infinito.

Un condensatore di solito è costituito da una coppia di conduttori, dette armature o piastre, le quali sono separate da un isolante chiamato dielettrico. Questo dielettrico può essere composto da svariati materiali: gomma, carta, vetro... Basta che sia incapace di condurre elettricità.

COME FUNZIONA?

Una volta che la corrente attraversa il componente, la carica viene immagazzinata delle piastre, nel punto dove avviene il contatto con il dielettrico. Gli elettroni infatti, non potendo attraversare il materiale isolante si fermano sulla superficie di una delle due piastre, che diventa di carica negativa (perché gli elettroni sono particelle caricate negativamente).
A questo punto però, la massa di carica negativa "spinge" le particelle positive sull'altra piastra, creando così due campi, uno positivo e uno negativo.

Questi due campi si attraggono - così funziona la fisica - ma poiché il dielettrico (ricordate l'isolante?) impedisce loro d'incontrarsi, si crea un campo elettrico formato dall'energia dei due campi che cercano d'incontrarsi.  Tale energia elettrostatica viene accumulata dal condensatore nello stesso materiale dielettrico.

Ad un certo punto però le piastre del condensatore saranno così piene da non caricarsi più. Vorrà dire che si sarà raggiunta la massima capacità (Farad) del componente. Più grande sarà il condensatore, maggiore sarà la sua capacità.

E per scaricare tutto? Servirà allacciare un altro percorso nel circuito in modo da far defluire l'energia!