Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Matematica > Tabelline: i trucchi per impararle in fretta (e bene)

Tabelline: i trucchi per impararle in fretta (e bene)

Stampa
Tabelline: i trucchi per impararle in fretta (e bene)
Ipa-agency

Noiose ma importantissime: ecco alcuni metodi semplici ed efficaci per mandare a memoria le tabelline

Le tabelline sono dure da mandare a memoria. Tutti quei numeri...

D’altra parte è bene farlo perché da grandi ci si sente goffi e un po’ sciocchini a non saper fare 7x8.
Dunque vale la pena di allenarsi per bene. Ecco allora alcuni consigli.

LA SFIDA

Tieni sotto mano la tavola pitagorica.

tabelline

All’inizio leggila spesso e usala per sfidare la tua miglior amica o il tuo miglior amico. Uno dice 3x8 e l’altro deve dare il prodotto. Dopo un po’ vi alternate.

CANZONCINA? NO GRAZIE

Per studiare a memoria le tabelline, per favore, non imparare la canzoncina 2-4-6-8-10-… Ma quella più complicata:

2x1, 2    2x2, 4    2x3, 6     2x4, 8   2x5, 10

Così quando dovrai fare i calcoli saprai subito che 2x8 fa 16 e non dovrai cantare (magari sulla punta delle dita) 2-4-6-8-12-14-16, rischiando di perdere il conto e di fare errori.

STUDIO A PICCOLI PASSI

Se hai difficoltà di memoria, oppure se sei all’inizio, puoi studiare solo metà tavola pitagorica e metà tabelline (tanto c’è la proprietà commutativa che fa l’altra metà della fatica per noi).

tabelline

Il mio consiglio è di imparare tabelline “più lunghe” per i numeri più piccoli (sono conti più semplici).
Il trucco, poi, è quello di cominciare sempre da un numero per se stesso.

Ad esempio, per il 3 impara a memoria:

3x3 = 9   3x4 = 12    3x5 = 15     3x6 =18    3x7 = 21   3x8 = 24

Poi, quando dovrai calcolare 3x2, ti ricorderai che 2x3 fa sempre 6!

ULTIME NEWS