Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Matematica > 5 giochi online per imparare la matematica… divertendosi!

5 giochi online per imparare la matematica… divertendosi!

Stampa

Tabelline, divisioni e frazioni non sono tanto noise quando servono per vincere un gioco. Provate anche voi a “studiare” la matematica in un modo diverso, vedrete che all’improvviso i numeri diventeranno divertenti

La matematica non è un mostro a tre teste. Qualche volta sembra avercela con voi, ma sotto sotto è una materia semplice, bisogna solo saperla prendere!! Il vero segreto per cominciare ad avere un bel rapporto con i numeri è giocarci. Se mettete da parte l’antipatia per le operazioni che non vi riescono e prendete gli esercizi come una sfida per vincere un premio vedrete che tutto sarà più semplice.

Pazienza e costanza

Come tutte le cose della vita, anche la matematica ha bisogno di tanta pazienza per essere imparata. È come una piantina che cresce piano piano fino a quando in primavera fiorisce. Per far sì che questo accada dovete curarla, darle l’acqua ed evitare di esporla troppo al sole. Insomma, vi dovete prendere cura di lei. La stessa cosa dovete farla con la matematica. Non dimenticate mai di “annaffiare” i numeri nel vostro cervello e ricordate: meglio un esercizio in più che uno in meno. Farete un po’ più di fatica ma un giorno arriveranno i fiori.  

I giochi online che passione!

Voi, a differenza dei vostri genitori, avete una grande fortuna che si chiama internet. Fino a una decina di anni fa i computer non erano così diffusi e in molti non navigavano nel web. Oggi in tantissimi hanno a disposizione un mondo di informazioni e possibilità che poco tempo prima era impossibile anche solo immaginare.

 

Questo fantastico strumento può essere sfruttato anche per studiare o meglio ancora per giocare e nello stesso tempo migliorare le vostre capacità matematiche. Ne è convinta anche l'Unione matematica italiana secondo la quale i giochi online sono uno dei modi migliori per esercitarsi in questa materia. In un clic equivalenze e frazioni diventeranno divertenti e non potrete fare a meno dei rompicapi da risolvere con l'aiuto delle tabelline.

 

Eccone alcuni per diventare un genietto*

 

1 - La tombola delle tabelline 

Questo è un gioco divertente per ripassare tabelline. Dovete scegliere una cartella, proprio come fate durante le vacanze di Natale. Al posto dei numeri però ci sono delle moltiplicazioni e per fare un terno o una cinquina dovete essere bravi a calcolare il risultato giusto. Per divertirvi ancor di più giocateci insieme a dei vostri amici e scoprite chi sarà il primo a fare tombola.

 

2 - Calcola con i dinosauri 

Questo gioco, a molti di voi, sembrerà semplice ma vi assicuro che lo è meno di quanto sembri. L’obiettivo è far arrivare il dinosauro a mangiare la bacca, per riuscirci dovete fargli fare delle tappe intermedie in cui ci sono scritti dei numeri. La somma delle tre tappe deve dare il numero che è scritto sulla bacca. Se sbagliate i calcoli la pianta si trasformerà in carnivora e mangerà il vostro povero dinosauro. 

 

3 - Calci di rigore 

Non è mai facile battere un calcio di rigore, in questo caso è ancora più difficile del solito ma il divertimento è assicurato. Se volete fare gol dovete risolvere correttamente un calcolo. È possibile scegliere tra: numeri interi, numeri decimali, frazioni e numeri relativi. Giocateci insieme a un vostro amico e scoprite chi dei due è un bomber!

 

4 - Il lupo e la lepre 

La lepre deve scappare dal lupo ma per riuscirci deve saltare su dei barili che galleggiano sull’acqua. Ogni barile è un’operazione aritmetica, la difficoltà sta nel risolverle velocemente altrimenti la vostra lepre diventerà lo spuntino del lupo. Questo esercizio è l’ideale per allenare la mente a fare i calcoli nel minor tempo possibile

 

5 - Qual è il segno giusto 

In questo gioco le regole si ribaltano: non dovete dire qual è la soluzione dell'operazione ma qual è il segno. Avete due numeri e il risultato, si tratterà di una moltiplicazione, di una divisione, di una somma o di una sottrazione? Buon divertimento! 

 

*fonti: Istituto comprensivo Veronella Zimella e Matematicamente