Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Matematica > Geometria: introduzione al triangolo

Geometria: introduzione al triangolo

Stampa
Geometria: introduzione al triangolo
Shutterstock

Conosciamo le caratteristiche del triangolo, una figura geometrica piena di sorprese...

Il Triangolo è un poligono formato da tre angoli (o tre vertici) e tre lati, dove al lato maggiore si oppone l'angolo minore. Ne esistono vari tipi e la loro classificazione varia in base alle caratteristiche degli angoli e dei lati.

Vediamoli nelle figure qui sotto.

SCALENO

Un triangolo che ha tutti i lati differenti

Credits: skuola.net

ISOSCELE

Un triangolo che ha due lati uguali

EQUILATERO

Un triangolo che ha tutti i lati uguali.

GLI ANGOLI

Quando un triangolo ha tre angoli acuti (ossia che misurano meno di 90°), si chiama acutangolo. Se invece il poligono triangolare possiede un angolo ottuso (cioè maggiore di 90°), si definisce ottusangolo.

Il t. rettangolo, invece, presenta due lati che formano un angolo retto (90°).

IL PERIMETRO

Il perimetro di un triangolo è la misura totale della lunghezza suo contorno. Per calcolare il perimetro di questa misura, dunque, si sommano le misure dei tre lati.

La formula è: 2p = AB + BC + AC.

Nota: AB, BC e AC rappresentano i tre lati della figura.

ES: Avendo un t. scaleno, dunque con tutti i lati diversi e che misurano rispettivamente 10 cm, 7 cm e 5 cm, il perimetro sarebbe di 22 cm! Nelle formule, il perimetro si indica con la P maiuscola.

IL TRUCCO

Se il triangolo è equilatero, basta moltiplicare la misura di un lato per tre. Se invece il triangolo è isoscele, avendo due lati uguali si può moltiplicare uno di questi lati uguali per due e poi sommare al risultato la misura del lato restante.