Categories: Scuola

Perché la scrittura cambia da persona a persona?

La scrittura a mano libera, con la penna o la matita è una delle caratteristiche uniche di una persona. Infatti, alla pari di altre caratteristiche quali le impronte digitali, l’iride degli occhi o la voce, anche il modo di scrivere di ciascuno è unico.

Secondo alcuni, i modi differenti in cui si tracciano aste, linee e occhielli di diversa grandezza appartengono a una e una sola persona, quindi possono essere usati per attribuire a una certa persona un determinato scritto. Oppure, viceversa, per verificarne l’identità confrontando tra loro due scritti.

Secondo queste teorie è infatti impossibile imitare perfettamente la calligrafia di un altro e per questa ragione, in tribunale, sono ammesse quelle che vengono chiamate perizie calligrafiche, ossia l’analisi della scrittura per determinare se una certa pagina, o una firma, sia stata davvero scritta oppure no dalla persona alla quale il testo sotto esame viene attribuito. Ossia se si tratti di un originale o di un falso.

Scrittura e personalità

Altri studiosi si spingono più in là e ritengono che il modo in cui una persona scrive possa dare indicazioni sulla sua personalità. Si tratta di una tecnica, non di una scienza, dal momento che nessuno, per ora, è riuscito a dimostrare in modo scientifico la validità di queste osservazioni.

Questa teoria si basa sull’idea (non dimostrata) che una volta che una persona ha imparato a scrivere, il tracciare le lettere sul foglio diventa un processo automatico, governato dai neuroni del cervello e non dalla volontà di ciascuno e quindi, il modo in cui si scrive, manifesta la personalità.

Lo sapevi che…

La scrittura “in corsivo”,  quella con le lettere attaccate,  viene chiamata anche “italico”, perché i primi manuali che insegnavano a scrivere in questo modo vennero creati proprio nel nostro Paese e precisamente all’epoca del Rinascimento, ossia attorno al XV secolo.

La scrittura in corsivo è ritenuta da molti studenti assai più difficile da imparare rispetto alla scrittura in stampatello, quella a lettere staccate usata nei libri, nei computer e sulle pagine di internet. La cosa buffa è che, storicamente, la scrittura in corsivo è nata come un modo per semplificare la lenta scrittura a lettere staccate, ossia la scrittura a stampatello!

Per saperne di più sulla scrittura in corsivo visitate l’interessantissimo sito Scritturacorsiva.

This post was last modified on 8 luglio 2022 14:48

Share
Published by
Luigi Fino

Recent Posts

FJ Lab di disegno: creiamo un’illusione ottica (VIDEO)

Immagini che ingannano l'occhio e ci mandano in tilt: proviamo a disegnare un'illusione ottica

11 agosto 2022

Freddure…d’estate

Anche sotto il sole, una bella freddura ci sta sempre!

11 agosto 2022

Barzellette che fanno… troppo ridere

Ridere è... una cosa seria! Hai presente qualle risate da mal di pancia? Ecco qui…

11 agosto 2022

10 cose che (forse) non sai sulle migrazioni degli animali

Alcune specie compiono viaggi di migliaia di chilometri per trovare il posto giusto dove riprodursi.…

11 agosto 2022

Animali ladruncoli quando rubare aiuta a sopravvivere

Anche tra gli animali ci sono dei furfanti! Ma hanno sempre le loro buone ragioni…

10 agosto 2022

Laboratorio d’astronomia: Il filo dei pianeti

Quanto dista la Terra dal Sole? E gli altri pianeti? Ecco un laboratorio semplice da…

10 agosto 2022
Loading