Invalsi 2016 | Cosa sono le mappe concettuali e come si creano

 Stampa
studiare

Cominciano le prove Invalsi per verificare la vostra preparazione di studenti. Preoccupati? Ansia in arrivo? Niente paura! Ecco un metodo efficace e semplice per studiare e ripassare!

Le prove Invalsi si avvicinano . Il prossimo  5 maggio si svolgeranno la prova preliminare di lettura (II primaria) e la prova di ? Italiano  (II e V primaria). Il  6 maggio sarà la volta della prova di  Matematica  (II e V primaria) e del questionario dello studente (V primaria). Il  12 maggio si svolgeranno la prova di Matematica, la prova d?i Italiano e il  questionario dello studente  (II secondaria di secondo grado).


Temi di arrivare con qualche lacuna?  Se credi che i lunghi mesi di scuola ti abbiano provato, se  quando devi ripetere o prepararti a una verifica  non sai da dove cominciare oppure, se quando ti interrogano sei un po' confusionario nelle risposte, nonostante tu abbia sempre studiato allora... devi assolutamente scoprire il  METODO MAPPE CONCETTUALI.  Le mappe concettuali sono state pensate per le interrogazioni, ma vanno benissimo per organizzare gli argomenti anche in occasione delle prove scritte

 

Creare una mappa concettuale


Cosa sono e come si fanno.   Oltre ai riassunti e agli schemi,  le mappe concettuali sono un  ottimo metodo per studiare, memorizzare e organizzare le nozioni. Si tratta di una vera e propria cartina geografica dove, al posto delle città, delle vie o di mari e fiumi, troviamo i concetti. E come ogni mappa che si rispetti ci fornisce  una strada da percorrere per arrivare a una determinata informazione! 
In pratica, nelle mappe concettuali dobbiamo tradurre il pensiero in elementi grafici e unirli ad altri concetti correlati con frecce e colori. Come una mappa geografica rappresenta un territorio ben preciso, così la mappa concettuale raffigura il territorio della nostro pensiero . I concetti sono le città, le frecce la strada. 
Se impariamo a organizzare il pensiero su un foglio di carta in questa maniera, sarà più facile esporre un argomento o addirittura scrivere un tema   (capito perché sono utilissime per gli Invalsi?).
Cosa serve . Un foglio di carta, una matita e dei colori. Si scrive al centro l'argomento principale e poi man mano si scende nei dettagli. Guarda la mappa qui sotto e segui l'esempio.

 

frazioni
Mappa Concettuale Frazioni

La mappa concettuale deve essere sintetica e, per ripetere, bisogna guardarla solo le prime volte. Dopo che l'immagine si è impressa nella mente userai quella, per ripetere. La differenza con lo schema ad albero? Nello schema ad albero abbiamo solo le frecce a collegare i concetti, mentre nella mappa concettuale abbiamo anche dei connettori logici che uniscono un concetto all'altro.
Esempio
nello schema,  la parola "frazione" la colleghiamo con una freccia al concetto "proprietà invariantiva" ;
nella mappa concettuale,  aggiungiamo l'azione e, quindi,  "frazione" viene collegato a "proprietà invariantiva" dal verbo "godono della".
Le mappe concettuali sono fondamentali per acquisire un metodo di studio efficace e per aiutarvi a superare, con l'organizzazione, anche l' ansia da interrogazione ! Provare per credere!

 

05 Maggio 2016
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

ULTIME NEWS
17 credenze sulla sfortuna nel mondo
16 Novembre 2017 
Condividi
Leonardo da Vinci | Vita e misteri dell'artista
16 Novembre 2017 
Condividi
L'inno di Mameli e il suo significato
16 Novembre 2017 
Condividi
SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.