Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Italiano > Grammatica > Grammatica: il pronome

Grammatica: il pronome

Stampa
Grammatica: il pronome
Shutterstock

Cos'é un pronome? Quanti tipi ce ne sono nella lingua italiana?

Il pronome è una particella del discorso che sostituisce un elemento della frase per evitare inutile ripetizioni e rendere più scorrevole il testo. "Pronome" infatti proviene dal latino pro-nomen ed è più o meno traducibile con "al posto del nome".

Questo non significa però che questa particella sostituisca solo i nomi: il pronome può essere utilizzato anche al posto di un'altra parte del discorso (un aggettivo, un verbo o anche un altro pronome) o persino di un'intera frase:

Es: Il dado è tratto. Lo disse Giulio Cesare --> In questo caso il pronome "lo" si riferisce all'intera frase precedente.

I TIPI DI PRONOME

I pronomi si classificano in base al contesto e al tipo di significato che assumono all'interno del testo.

I pronomi personali sono quelli più riconoscibili perché, tenendo fede alla loro derivazione latina, sostituiscono i nomi. Sono: io, tu, egli, ella, esso, essa, noi, voi, essi. A seconda della funzione poi, si differenziano tra pronomi personali soggetto e pronomi personali complemento.

Ma esistono anche tante altre tipologie:

      • PRONOMI POSSESSIVI: ci dicono a chi appartiene l'elemento della frase cui si fa riferimento. Sembrano aggettivi, ma hanno una funzione completamente diversa.

Es: La nostra (aggettivo) classe è blu, la vostra (pronome) è rossa.

Sono pronomi possessivi: mio, tuo, suo, nostro, vostro, loro, proprio e altrui

      • PRONOMI DIMOSTRATIVI: indicano la posizione nello spazio e nel tempo rispetto alla persona che parla o ascolta.

Es: Questo maglione (vicino a chi parla) l'ho comprato in America. 

Sono pronomi dimostrativi: questo/a, codesto/a, ciò, colui, colei, costui, costei, coloro, quello/a ecc...

      • PRONOMI RELATIVI: mettono in relazione tra loro due proposizioni diverse.

Es: Laura ha sentito Marco che parlava al telefono.

Qui il "che" sostituisce il nome di Marco e unisce le due frasi.Sono pronomi relativi: che, cui, il quale, la quale ecc...

      • PRONOMI ESCLAMATIVI: introducono una frase esclamativa, che esprime un'emozione forte di gioia, stupore, paura ecc...

Es: Che noia!

  • Sono pronomi esclamativi: chi, che, quale, quanto
    • PRONOMI INTERROGATIVI: introducono una domanda diretta o indiretta.

Es: Chi ha mangiato il mio panino?

Sono pronomi interrogativi: chi, che, quale, quanto.

  • PRONOMI INDEFINITI: si riferiscono ad un elemento senza specificarne la quantità o le qualità

Es: Ciascuno faccia quello che ritiene giusto / Tanti mangiavano, altri andavano a riposarsi.

Sono pronomi indefiniti: uno, qualcuno, alcuni/e, molti, nessuno/a ecc...