Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Italiano > Grammatica > Grammatica | Gli al posto di loro: è corretto oppure no?

Grammatica | Gli al posto di loro: è corretto oppure no?

Stampa
Grammatica | Gli al posto di loro: è corretto oppure no?

L'uso di "gli" per dire " a loro" è sempre più diffuso... ma sarà anche corretto?

"Ora vado dai miei genitori,  gli dico che sono stato promosso!"
Vi è familiare? Probabilmente sì, perché nell'italiano orale (quello parlato) è sempre più diffusa la pratica di usare la particella pronominale "gli" al posto del pronome "loro", "a loro", "a essi" e "a esse".
Un italiano formalmente corretto infatti vorrebbe:
"Ora vado dai miei genitori e dico loro che sono stato promosso"

 

Cosa dice la "Crusca"

L'Accademia della Crusca  è la somma autorità in ambito linguistico che vigila sulle norme lessicali e sintattiche dell'italiano, tenendo conto però della costante evoluzione cui è sottoposta la lingua: vi ricordate il caso della nuova parola, petaloso ?
L'Accademia dice dunque che, benché in una forma scritta o nei testi più formali (quando si ha a che fare quindi con formule burocratiche o particolarmente serie) sia molto consigliato usare le forme corrette per definire il complemento di termine (cioè a chi si riferisce l'azione),  " l'uso di gli in luogo di loro, a loro, a essi e a esse è da considerare senz'altro corretto ", perché ormai entrato nel linguaggio comune e perché riscontrato anche in casi di elevata letteratura.
ATTENZIONE PERÒ : " L'utilizzo, invece, di gli per le , è sentito più scorretto dell'altro perché ha subito e continua tutt'ora a subire una maggiore censura scolastica; quindi se ne tende a sconsigliare, nella maggior parte dei contesti, l'impiego ".
GLI O LE, LA REGOLA !
FONTE: Accademia della Crusca
Di Niccolò De Rosa