Come scrivere un tema sui nonni per la scuola

 Stampa
nonni4

Dovete svolgere un tema sui nonni? Niente paura: ecco tanti consigli per tutti i tipi di nipote.

È probabile che in occasione della festa dei nonni, che dal 2005 in Italia si celebra il 2 ottobre di ogni anno, i professori ti chiedano un tema da scrivere su di loro.

Ecco alcuni consigli per superare il "blocco da foglio bianco" e liberare la fantasia.

Preparazione in vista dello svolgimento del tema

 

Preparati in questi giorni, cioè prima che ti diano la traccia del tema da scrivere a scuola. Se non succede, avrai comunque fatto qualcosa di interessante (e avrai anche reso contenti i tuoi nonni).

1. Vai a trovarli e intervistali. Se abitano lontano chiedi a tua mamma di chiamarli su skype o whatsApp: scegli i nonni più chiacchieroni. Puoi fare un video oppure prendere appunti, così in automatico scriverai i passaggi che per te sono importanti.

2. Chiedi loro come erano alla tua età, chi era il loro migliore amico, i primi fidanzatini, come andavano a scuola, quali erano i loro sogni, e di questi, quali hanno realizzato; a quali hanno rinunciato e perché, e quali sono quelli ancora da realizzare.

 

Attenzione:

Di sicuro tireranno fuori l'album delle foto di quando tu eri piccolino, ma cerca di farti raccontare com'erano prima che tu nascessi, cosa facevano, se hanno delle foto di quando andavano a scuola.

3. Fatti raccontare come sono adesso, che musica gli piace, i film, le serie tv, i piatti preferiti, gli amici, gli hobby.

4. Stai attento ai dettagli, che trasformano un racconto in una storia da ricordare.

Svolgimento

Dopo aver scritto nell'introduzione di aver intervistato i tuoi nonni, per lo svolgimento del tema, ora, hai un sacco di materiale. Puoi scrivere il tema come se davvero fosse un'intervista, oppure preferire un testo "a correre", cioè un racconto basato su quello che ti ha colpito delle loro parole.

Un'idea originale è quella di scrivere il tema sui nonni come se fosse un diario scritto da loro stessi, scegliendo i fatti più interessanti o importanti della loro vita.

 

Se non hai i nonni o per ragioni personali non li vedi spesso

 

Puoi specificarlo nell'introduzione del tema, e poi, nello svolgimentoscrivere una lettera al nonno che vorresti avere o descriverne uno completamente inventato. Che tipo di nonno ti piacerebbe avere? Per esempio uno un po' "rock", con la moto, con cui andare a fare i giri al lago o in montagna? Oppure un nonno ricco che vi dia ogni settimana una generosa paghetta? O ancora uno un po' burbero, con un passato misterioso, magari da agente segreto o spia russa, da poter scoprire ogni giorno. E che effetto fa essere il nipote di un personaggio famoso tipo Vasco Rossi, Piero Angela o Gianni Morandi? Libera la fantasia.

 

Puoi adottarne uno

 

Il vecchietto del tuo palazzo che tua mamma saluta sempre, o quello che incontri il sabato al bar dell'oratorio o allo stadio cittadino: chiedigli di parlarti della sua giovinezza; lui ne sarà felice e tu avrai "guadagnato" un nonno.

Oppure puoi chiedere ai tuoi com'erano i loro genitori: guardate insieme le loro foto, mentre ti spiegano quello che sanno e si ricordano dei loro genitori quando erano ragazzi.

Conclusione del tema sui nonni

 

Prova a immaginarti come sarai tu quando sarai nonno:

- cosa vorrai di sicuro fare con i tuoi nipotini, esempio: andare insieme ai concerti, andare a scalare l'Everest (possono anche essere cose un po' assurde, perché no? Nel futuro l'immaginazione non ha limiti), oppure: andare sulla Luna.
- cosa non farai: prendi spunto da quello che i tuoi nonni fanno e che a te da fastidio, per esempio: "non darò mai a mio nipote i pizzicotti sulle guance!", non gli regalerò mai un maglione fatto all'uncinetto", "non gli scatterò mai 813 foto in quell'unico pomeriggio alla settimana che può venirmi a trovare", "se una volta non mi vorrà parlare al telefono, non obbligherò sua madre a farlo";

- cosa gli vorrai insegnare (il rispetto per esempio, per se stessi e per gli altri, la tolleranza, oppure l'indipendenza, o  difendersi dai bulli e difendere gli altri);

- cosa magari vorresti non scoprisse mai: i grandi problemi nel mondo, un alveare di vespe sul suo balcone, i vermi in un cibo andato a male, o un "disastro" che hai combinato di cui adesso ti vergogni. 

La cosa più importante

Quando il prof ti restituirà il tema, qualsiasi voto tu abbia preso, portalo a casa e leggilo ai tuoi nonni (ad alta voce, altissima per farli sentire meglio): è il regalo più bello che puoi fare.

 

28 Settembre 2017 | Aggiornato il 28 Settembre 2017
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.