Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Inglese > Terza media: come scrivere una lettera in inglese

Terza media: come scrivere una lettera in inglese

Stampa
Terza media: come scrivere una lettera in inglese
Shutterstock

Tra le modalità più gettonate per la prova di lingua straniera c'è la lettera ad un amico o a un conoscente. Ecco tutti i consigli per affrontare l'esercizio senza paura

Imparare a scrivere una lettera in inglese non solo è utile per prendere una votazione alta durante l'esame, ma ci consente di padroneggiare una forma di comunicazione che si rivelerà sicuramente molto utile nel corso della nostra vita. Viaggiando, ad esempio, potrà capitarci di stringere amicizie con persone proveniente da altri Paesi e allora la capacità di scrivere un testo in inglese ci servirà parecchio per tenersi in contatto!

Ma come si scrive una lettera in inglese? Vediamolo passo per passo

LA STRUTTURA

Ogni messaggio, che sia una lettera o una mail, è composto da un contenuto che un mittente - chi scrive - invia ad un destinatario, ossia colui cui il messaggio è indirizzato.

Ovviamente lo stile con cui il mittente comunica cambia in base al tipo di rapporto che intercorre con interlocutorie: informale se si tratta di un amico o un parente, più formale se invece la persona cui ci si rivolge è qualcuno con cui non c'è molta confidenza (es: un professore o uno sconosciuto)

Ciò che invece non cambia è la struttura, ossia l'ordine di elementi che compongono una lettera ben scritta:

  • Luogo e data
  • Incipit
  • Corpo del messaggio
  • Chiusura
  • Saluti
  • Firma
  • Post Scriptum (facoltativo)

Analizziamo dunque le varie parti che compongono una lettera scritta (che poi sono quelle da tenere presente in sede d'esame)

LUOGO E DATA

L'intestazione della lettera deve essere scritta sul foglio in alto a destra e deve comprendere:

  • Indirizzo (es: Viale dei Ciliegi, 44)
  • Località (Milan, cap 20145)
  • Data (29th April, 2020)

Secondo la forma standard (un po' vecchiotta ma sempre apprezzata), la prima parola del testo deve essere un saluto. Se la lettera è indirizzata ad un amico si può iniziare con Hi/Dear + nome dell'amico, se invece il tono deve essere più formale, meglio cominciare con Dear + nome (o titolo) del destinatario

INCIPIT

L'incipit (dal latino, "comincia") è la parte che introduce il discorso. Qui il mittente di solito esordisce con frasi di cortesia che variano a seconda dei casi.

Se, per esempio, nella consegna del compito si chiede di rivolgersi ad uno sconosciuto, le prima cose da inserire sono una presentazione (My name is...; I'm...years old...; I'm from...) ed eventualmente il motivo per cui si sta scrivendo. Se invece la lettera è indirizzata ad un amico o un conoscente si può ringraziare il destinatario per averci scritto in precedenza (thanks for your last letter), chiedergli come sta (How are you?), comunicargli quanto siamo felici di sentirlo (I'm glad to write this letter to you) e via discorrendo.

CORPO DEL MESSAGGIO

Qui invece il mittente deve sviluppare il "grosso" del testo, ossia le cose importanti che si vogliono comunicare con la lettera. Queste naturalmente possono variare a seconda della consegna.

Può essere richiesto di:

- Descriversi e allora si dovranno elencare le proprie caratteristiche fisiche (colore dei capelli, altezza,, colore degli occhi), lo status famigliare (nomi dei genitori, dei fratelli e delle sorelle e dei parenti con cui si vive) e qualcosa riguardo i propri interessi (materia scolastica preferita, hobby sport praticati ecc...);

- Raccontare un episodio particolare, magari una gita scolastica, descrivendo i fatti e le emozioni provate in quel momento (occhio ai tempi verbali: se si inizia a raccontare al passato, non passare di punto in bianco al tempo presente o viceversa!)

- Esporre una propria opinione su un fatto di cronaca

CHIUSURA

Esauriti tutti gli argomenti ci si deve congedare dal nostro destinatario. Di norma, almeno nelle lettere informali, si chiede all'amico di ricevere presto sue notizie (Hope to hear from you soon) o si esprime il desiderio di sentirlo presto (I can’t wait to receive another letter from you o I can’t wait to receive your answer)

SALUTI

A questo punto il saluto vero e proprio, che avviene secondo formule abbastanza comuni: Best wishes ("i migliori auguri)"; Kind regards ("saluti"); Bye ("arrivederci"); Love ("con amore"); Take care ("stammi bene")

FIRMA E POST SCRIPTUM

In ultimo la firma (nome e cognome del mittente) ed un eventuale Post Scriptum (P.S) dove aggiungere qualcosa che non si è inserito nella lettera (es: un saluto ad un parente in particolare o qualche frase scherzosa)

 

ULTIME NEWS