Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > I compiti a casa hanno le ore contate! O quasi…

I compiti a casa hanno le ore contate! O quasi…

Stampa

Ok, non è proprio così ma la notizia è vera: 160 classi delle scuole elementari di cinque provincie italiane (e anche alcune delle medie) hanno cominciato una sperimentazione per capire se è possibile... vivere senza compiti a casa! Leggi la storia.

Dite la verità, cari focusini: a molti di voi (e a molti dei vostri genitori) piacerebbe non dover fare i compiti a casa. L'idea circola da anni, lo sapete, tanto che in Finlandia è già una consolidata realtà. Da noi, invece, stiamo ancora cercando di capire se sia una buona idea o no.



 



Ora, però, sta per partire una fase sperimentale piuttosto corposa: in tre regioni (Piemonte, Lombardia e Sicilia), e in 160 classi elementari (e medie) di cinque provincie (Biella, Verbania, Milano, Torino e Trapani), il nuovo anno scolastico porterà con sé anche una nuova organizzazione dello studio. Senza compiti a casa.



Pixabay


Le maestre coinvolte raccontano che il tempo scolastico verrà riorganizzato per fare studiare lo stesso argomento per due settimane. Per esempio: una settimana sarà dedicata alla lingua italiana e la successiva alla matematica. Contemporaneamente, gli altri insegnanti tratteranno lo stesso tema dal punto di vista delle loro materie, in modo che voi bambini possiate imparare le cose nuove senza doverle ripassare con i compiti a casa.



 



L'idea alla base della sperimentazione è che al mattino si fanno le consuete attività, mentre nel pomeriggio, le nuove cose imparate vengono ripasate e riviste facendo cose diverse, anche pratiche. 



 



Il vantaggio di questo metodo è che i nuovi argomenti vengono affrontati e portati a termine in un tempo più breve del solito e questo consente, a tutti, di ricordarli e capirli meglio.



Pixabay


Nel prossimo futuro tre altre regioni italiane, Toscana, Umbria e Lazio, cominceranno la sperimentazione di questo nuovo metodo di studio: voi che cosa ne pensate, focusini, siete favorevoli a non fare i compiti a casa o pensate che sia meglio ripassare comunque, anche dopo essere usciti di scuola? Dite la vostra!



 



Sullo stesso argomento puoi leggere anche l'articolo del giornale LaRepubblica