Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Grammatica | Le esclamazioni (o interiezioni)

Grammatica | Le esclamazioni (o interiezioni)

Stampa

Funzione e classificazione di queste parti invariabili del discorso: le esclamazioni!!!!

Le esclamazioni , o interiezioni, sono delle parti del discorso utili per esprimere sensazioni o stati d'animo . Sono seguiti da un un punto esclamativo (!):
ES: "Evviva!" (felicità), "Maledizione!" (rabbia), "Forza!" (incoraggiamento)
Questi elementi della frase che ci fanno capire la forza emotiva di chi sta parlando, possono essere semplici suoni , parole di senso compiuto o gruppi di più parole .

 

I tipi di interiezione

Le esclamazioni si suddividono a seconda della forma: INTERIEZIONI PROPRIE : parole che riportano suoni e hanno la semplice funzione di esclamazione: ES: Ah! Uh! Eh! Ahimè! Puah! Uffa! Wow!
INTERIEZIONI IMPROPRIE : interiezioni che comprendono altre parti del discorso, che vengono usate come esclamazioni: ES: Bene! Mitico! Evvai! Addio! Zitto! Balordo!
LOCUZIONI ESCLAMATIVE O INTERIETTIVE : gruppi di parole separate che fungono da interiezione: ES: Mio Dio! Per amor del del cielo! Al fuoco! Va' all'inferno! Che disdetta!
RICORDA : In un'eventuale analisi grammaticale , per classificare bene un'interiezione occorre precisarne la forma (propria, impropria o locuzione esclamativa) e il tipo (esclamazione di rabbia, gioia, stupore ecc...)
FONTE:  Treccani.it,  " Il Quaderno delle Regole di Italiano " di Milena Catucci, La Fabbrica dei Segni Editore.
DAI UN'OCCHIATA ANCHE ALLE LOCUZIONI AVVERBIALI  E AI NOSTRI TEST DI
ANALISI LOGICA E GRAMMATICALE

Di Niccolò De Rosa