Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Grammatica | Discorso diretto e discorso indiretto

Grammatica | Discorso diretto e discorso indiretto

Stampa
Grammatica | Discorso diretto e discorso indiretto

Discorso diretto e discorso indiretto: come funzionano? Le differenze tra frasi dette e frasi riportate. 

1) Marco: "Torno a casa!"
2) Marco disse di tornare a casa
Due frasi diverse il cui senso è comprensibile: Marco dice a qualcuno di tornare a casa.  
Nella prima frase però vengono scritte esattamente le parole pronunciate da Marco, mentre nel secondo caso si riportano le parole di Marco affidandosi ad un narratore.
Il primo è un  Discorso Diretto , mentre il secondo è un  Discorso Indiretto .

 

Il discorso DIRETTO

DISCORSO DIRETTO: Si trascrivono le stesse parole dei personaggi  all'interno di segni grafici distintivi  (  < > " " -  ). Il discorso diretto può essere introdotto dai due punti (  :  ) o essere inglobato in una frase come una citazione:
Es: Starò calmo, perché, come diceva mia nonna, "la pazienza è la virtù dei forti".

 

Il discorso INDIRETTO

DISCORSO INDIRETTO: Si racconta ciò che è stato detto, introdotto di norma con " che ", " a ", " di ", " se ".
Es: Ci comandò di fermarci e poi ci chiese se eravamo stanchi.
RICORDATE CHE NELLA TRASFORMAZIONE DA UN DISCORSO DIRETTO AD UN DISCORSO INDIRETTO, VANNO CAMBIATI I SEGNI DI PUNTEGGIATURA, I PRONOMI E GLI EVENTUALI AGGETTIVI:
ES: Michela disse: "Vi aspetto tutti alla mia festa!"---> Michela disse che ci avrebbe aspettato tutti alla sua festa
CONTINUA IL RIPASSO CON LE REGOLE DELL' APOSTROFO E DELL' ACCA


Di Niccolò de Rosa.

 

ULTIME NEWS